Utente 133XXX
Salve, per prima cosa grazie in anticipo del tempo dedicatomi o che mi sarà dedicato.
Vado subito al sodo, ho sempre avuto un ossessione da paura per i denti, sarà perchè da piccolo a causa di un alimentazione scorretta, mi si cariarono tre denti.
Andai a farli curare, e il risultato fu, 3 otturazioni in amalgama di cui 1 fatta su un dente devitalizzato. Ma veniamo al nocciolo della questione, ad oggi vorrei sbarrazzarmi delle amalgame e del dente devitalizzato. Il problema però non è il rimuovere le amalgame o il dente devitalizzato, ma il fatto che non avrei soldi per poter fare un ponte o l'impianto di un dente finto per il dente(devitalizzato) che verrà estratto. Potete consigliarmi qualcosa?
[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Perché il dente devitalizzato dovrà essere estratto?
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Francini
24% attività
4% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Il dente devitalizzato non va rimosso. Non capisco come si sia fatto questa idea. O chi glielo abbia consigliato.

Se ci sono problemi o patologie riguardanti la devitalizzazione, si può ripeterla.

In caso di ulteriore fallimento, si può ricorrere all'apicectomia.

Solo in caso tutto fallisca si può prendere lontanamente in considerazione l'estrazione seguita dal rimpiazzo.

Non posso dirle di più, non avendo altri elementi al proposito.

Per la rimozione delle amalgame, basta usare il corretto protocollo.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
Bhe perchè ormai si sa che sono totalmente tossici no?
Il mio dentista mi ha detto che sono tossici, perchè certi canali che sfuggono alla vista durante la devitalizzazione non vengono chiusi, e quindi a causa della mancanza d'aria, i batteri si trasformano diventando dannosi per l'organismo, in secondo luogo perchè mi ha detto che tanto prima o poi si spaccherà.
[#4] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Parto dalla fine .....intanto aspettiamo che si "spacchi" e se mai succederà poi si decide il da farsi
Voglio sperare che si sia frainteso quanto detto dal collega in quanto sono sciocchezze prive di fondamento
L'amalgama con attenzione può essere rimossa e sostituita e il dente devitalizzato tenuto sotto controllo ed eventualmente ritrattato se necessario ed incapsulato
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Alessandro Francini
24% attività
4% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Che siano tossici è semplicemente l'opinione del suo dentista, che non è la mia nè credo quella della stragrande maggioranza dei miei colleghi, anche quelli che scrivono sul sito.

Se fossero "tossici" allora si dovrebbe proibire la devitalizzazione come terapia in tutto il mondo.Invece mi risulta che ancora la si faccia.

E ci mancherebbe pure!

Che i batteri si trasformino in mancanza d'aria diventando dannosi per l'organismo non capisco proprio cosa voglia dire.
Azzardo l'ipotesi che lei non abbia ben compreso quanto le sia stato detto.

Innanzitutto i batteri o sono pericolosi dall'inizio o non lo sono affatto.

I batteri anaerobi, quelli che vivono in mancanza di ossigeno,possono sì essere pericolosi, ma solo se dal dente passano nell'osso mascellare o nella mandibola. Quando ciò succede si crea la lesione visibile radiograficamente, semplicisticamente chiamata "granuloma".
In tal caso si può ripetere la devitalizzazione. Se si fallisce si fa l'apicectomia. Solo alla fine si estrae.
Del resto raggiungere la completa sterilità nei canali radicolari è un'utopia. Questo è ovvio. Ma non interessa raggiungere la completa sterilità. Basta soltanto spostare l'equilibrio (tra i batteri rimasti e il sistema immunitario) dalla situazione patologica alla guarigione.

I denti devitalizzati POSSONO effettivamente spaccarsi, ma non è detto che ciò debba per forza succedere.
Comunque basta incapsularli per metterli al riparo da qualsiasi possibile frattura.

Cordiali saluti