Utente 268XXX
Gent. Dott.,
sono una ragazza di 23 anni e da un pò di tempo ho un problema che non mi fa vivere bene:la tachicardia. Un pò di tempo fa ho eseguito una visita cardiologica con ecg,ecocardiogramma che non hanno riscontrato nulla se non battito accellerato (ansia per la visita) e analisi per escludere problemi alla tiroide e all'anemia e anche queste sono andate bene. Pochi giorni fa dopo aver salito le scale ho accusato una forte tachicardia,capogiri,dolori al petto e innalzamento della pressione:pensavo e ripetevo di avere un infarto. In ospedale la pressione si era già abbassata,hanno fatto un ecg e il medico ha detto che andava bene;una radiografia al torace con esito:NON LESIONI PLEURO-PARENCHIMALI ATTIVE.CUORE NEI LIMITI.Ma cosa vuol dire "cuore nei limiti"?
Inoltre sono stata sottoposta a prelievo venoso ma era tutto normale se non per il valore dei globuli bianchi alti. Mi hanno dimessa però il medico di pronto soccorso era indecisa se ripetere o meno gli esami..Secondo lei qualcosa non andava?
Nella prescrizione si consiglia riposo ed ecg holter.
Io adesso ho paura di avere qualche aritmia(per esempio stamani ho avvertito un'extrasistole a riposo) magari dovuta all'esercizio fisico e questa cosa mi porta ad aver paura anche ad uscire di casa.
Mi piacerebbe sentire un Suo parere a proposito.é solo ansia o potrei avere davvero qualcosa?Dall'ecg e dall'ecocardiogramma si può escludere un'aritmia?
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
gli esami praticati e la sua età farebbero protendere per una tachicardia inappropriata descondaria ad uno stato ansiogeno. Effettui l'esame Holter e stia in generale serena.
La dizione "cuore nei limiti", è una frase tecnica per indicare che la volumetria cardiaca è nella norma.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 268XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la risposta veloce.
[#3] dopo  
Utente 268XXX

Iscritto dal 2012
Buon giorno Dott.Martino,
scusi se mi ritrovo a disturbarla nuovamente ma stamani sono andata a lezione e mentre camminavo ho sentito i battiti molto veloci. Per paura di sentirmi male sono tornata a casa.
E' normale un aumento della frequenza quando si cammina o si salgono le scale? Spero in una sua risposta perchè questa condizione mi limita nello svolgere le normali attività di sempre.
Cordiali saluti.