Utente 262XXX
Un saluto a tutti i dottori, vi espongo il mio percorso e vi chiedo gentilmente un parere umano. Io e mia moglie stiamo cercando di avere un bambino da un anno e mezzo e non è mai capitato che lei sia rimasta incinta o almeno non ce ne siamo accorti, il suo ciclo è stato sempre puntuale tranne rare volte che ha fatto 2/3 gg di ritardo. Io ho 41 anni e mia moglie 34 tra un po' ne compie35. In questo lasso di tempo abbiamo fatto tanti controlli sia io che lei e non è emerso nulla di patologico. Io ho eseguito tre spermiogrammi in scala uno migliore dell'altro, l'ultimo l'ho postato qui ed è visibile nel mio storico messaggi, ho fatto la visita specialistica andrologica (a pagamento), con ecografia testicolare, ecodopler ect, ed è tutto ok. Mia moglie ha eseguito tutti i controlli, da quelli ormonali, a quelli specifici del settore, anche le tube sono ok. Abbiamo cambiato ginecologo per sentire un parere differente, e ci è stato consigliato di non perdere ulteriore tempo e di passare direttamente alla IUI. Ormai ci siamo rassegnati, non ci speriamo più, abbiamo avuto ogni mese una grossa delusione e sinceramente stiamo decidendo (anche se non ne siamo convinti) di passare alla fecondazione assistita. Sarebbe stato più bello se tutto fosse avvenuto spontaneamente, ma pazienza... non ci è permessa una tale gioia! Dopo questa premessa io vi chiederei un vostro parere da esperti medici, (senza allegare quei fastidiosi link che ho letto e riletto mille volte). E poi mi chiedo una domanda stupida: coloro che scrivono qui o che fanno dei controlli medici andrologici sono tutti quelli che hanno dei problemi... le vostre statisiche quindi si basano su gente che ha problemi. Uno che ha un figlio magari al primo colpo ( e vi garantisco che succede) di certo non ha la minima intenzione di farsi uno spermiogramma, o di fare un controllo andrologico.Quindi come si fa a fare una statistica oggettiva su un campione medio di gente sana? Gradirei un chiarimento per capire se con 86 milioni di spermatozoi per ml posso rientrare nella media di coloro che sono ok! Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

capisco la sua insoddisfazione e comunque le avevo già consigliato di ripetere l'esame seminale in un centro dedicato a problematiche riproduttive poichè quello che ci ha proposto non ha un valore di attendibilità, infatti più ci si basa su esami attendibili più è possibile fare una diagnosi corretta (questo vale anche per ecografie ecc.). Noi da questa postazione non siamo in grado di valutare la sua situazione e quindi non possiamo fare una diagnosi .

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 262XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore, innanzitutto la ringrazio per la sua risposta, volevo semplicemente dirle che il mio spermiogramma, seppur inattendibile come dice lei, comunque non è l'unico esame che ho fatto, le ripeto che ho fatto ecografie ed ecodopler, e con questi esami sono andato presso il miglior andrologo della mia zona , il quale non ha evidenziato problemi di sorta. Questo per dirle che seppur inattendibile comunque è stato valutato da persone esperte in diretta. Le chiedevo inoltre di darmi un parere riguardo alla seconda parte del mio consulto.. grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
ribadendo il concetto di attendibilità di un esame che non segue valutazioni personali, ma segue dei criteri scientifici universali, è di circa il 10-15% la percentuale di infertilità idiopatiche maschili.

Ancora cordialità