Utente 245XXX
salve sono una ragazza di 27 anni e pratico rapporti anali circa 1/ 2 volte al mese da 3 anni circa, Fin ora mai avuto problemi , ma circa 6 giorni fa' ho avuto un rapp. anale un po' piu' lungo del solito e mi ritrovo col retto indolenzito , pesante come se ci fosse un livido , ma sottolineo ke all'ano/sfintere non ho nessun dolore ne sanguinamenti e sto' andando di corpo senza problemi ma l'unica cosa ke mi preoccupa e questo senso di indolenzimento ke persiste ancora a distanza di una settimana . Volevo sapere se e il caso di preoccuparsi o se e solo un trauma dovuto alla funzione meccanica del rapporto e quindi ke puo' aver provocato un infiammazione, se cosi fosse vorrei sapere se scompare via da solo con i giorni o devo ricorrere a qualke terapia , in attesa di una risp la ringrazio !

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Quello che avverte è compatibile con quanto ha riferito(rapporto anale)
A distanza non possiamo fare prescrizioni, ma in questi casi, anche se la sintomatologia tende a sparire da sola, potrebbe utilizzare eventualmente una crema analgesica da applicare localmente e nel canale anorettale, ma non prima di aver consultato il suo curante.
Se tale sintomatologia dovesse perdurare sarà necessario sottoporsi ad una visita Proctologica.
In futuro, rapporti ben lubrificati e protetti.
[#2] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille x la sua risposta esauriente ,, volevo farle sapere ke ho parlato anke col mio ginecologo descrivento tutto cio' ke ho descritto anke a lei e mi ha prescritto la takipirina 1000 da prendere mattina e sera e se il dolore dovesse persistere del cicatrene in supposte o lavanda interna disinfettante xke' secondo lui e come se avessi il retto graffiato x la mancata lubrificazione... , e buona come terapia ? inoltre volevo sapere se i rapp anali col tempo possano portare a incontinenza anale o se possono portare a problemi gravi ....... GRAZIE !
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
A distanza e senza averla visitata non è possibile esprimere giudizi su terapie prescritte da altri colleghi.
I rapporti anali non rendono incontinenti chi li pratica.
Problemi gravi no, ma possono essere causa di fissurazione (ragade) e rendere sitomatico un prolasso emorroidario.
[#4] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
salve dottore volevo aggiornarla del mio stato in cui nei giorni scorsi abbiamo discusso. Il dolore si e attenuato ma la cosa strana ke il senso di dolore se pur leggero e ora concentrato nella zona del coccige e si accentua di piu' quando sto' seduta x molto tempo oppure quando devo andare di corpo . Ma comunque sottolineo ke il dolore non e piu' costante e insopportabile come nei giorni scorsi anke se ormai sono passati 10 giorni da quel rapporto anale . Devo comunque preoccuparmi e fare una visita proctologica oppure come ha detto lei ke e una sintomatologia ke di solito tende a sparire da sola ? GRAZIE
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La sintomatologia che riferisce è simile a quella che si manifesta in presenza di una fissurazione(ragade) del canale anale.
Visto il perdurare della sintomatologia, la visita proctologica è indicata.
[#6] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
ma non ho sanguinamenti e sto' andando di corpo senza problemi e mai possibile una ragade interna e x di piu' cosi distante dall'ano ? e se cosi' fosse il dolore ormai e attenuato di parekkio e ricorrere a qualke antinfiammatorio potrebbe aiutarmi parlandone col medico curante ?