Utente 163XXX
Buonasera dottori,
Vi posto un quesito che da alcuni giorni vuole porvi la mia fidanzata:

Sono una ragazza di 22 anni e volevo avere un Vostro parere gentilmente.
Mia madre si è procurata un taglio al dito medio a lavoro con una lametta per i calli di una signora affetta da HCV.
Sul posto si è lavata con acqua e disinfettata con un disinfettante generico, e la sera, giunta a casa (dopo esser stata in pronto soccorso per i vari accertamenti) si è disinfettata ancora la ferita con Betadine. Successivamente ha fatto un bagno di acqua e sale al dito; inoltre nelle ore e nel giorno successivo si è fatta una doccia e lavata come di norma le mani.

Due giorni dopo il suo incidente, ho incontrato mia madre. Il suo taglio si era praticamente rimarginato. Tuttavia ho toccato oggetti che stava toccando anche lei con quel dito (es. una moneta, le borse della spesa).

Al momento avevo delle piccole lesioni vicino alle unghie (me le mangio); dopo essermi accorta che mia madre non teneva più il cerotto sul suo taglietto, ho deciso di proteggere le mie lesioni con dei cerotti.

Dopo poche ore però ho lavato le mani col sapone e di conseguenza i cerotti si son bagnati. Dopo mezz'oretta, tolti i cerotti, le dita sotto erano gonfie a causa del contatto continuo con l'acqua, e con le lesioni che bruciavano un poco.

Ora la mia domanda è: visto che prima di mettere i cerotti, avevo toccato questi oggetti, e visto che l'acqua è penetrata per il contatto con i cerotti bagnati, questo può essere un contatto efficace per l'hcv?
Mi devo considerare potenzialmente a rischio anche io?

Scusate la prolissità, Vi ringrazio anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Cara amica, le consiglio di stare serena!
Altrimenti devo presumere che lei non tocchi mai monete od "oggetti pubblici" come mancorrenti, sostegni di autobus, maniglie ecc.) in quanto potrebbero essere stati toccati poco prima da persone infette con ferite alle mani!
Fortunatamente minuscole tracce di sangue non sono sufficienti a trasmettere il virus!
Altra cosa è l'incidente occorso a sua madre connseguente a taglio con lama infetta.
Spero di essere stato chiaro!
Rimango a sua disposizione!
Cordiali saluti!
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
scusate dottori, sono la stessa ragazza di prima.
giorni fa ho notato che mio padre aveva dei taglietti sulle labbra e un po' di sangue coagulato su uno di questi taglietti che quindi appariva nero.
dopo aver bevuto da una bottiglietta d'acqua questa crosticina è scomparsa, penso appunto sciogliendosi nell'acqua e subito dopo ho bevuto io dalla stessa bottiglietta.
parlando nelle ore successive con mio padre mi ha confessato di aver frequentato numerose prostitute (presumibilmente con protezione) e aver avuto rapporti non protetti in passato .
circa un giorno e mezzo dopo questo fatto ho praticato del sesso orale al mio compagno, senza preservativo. (aggiungo che in questo giorno e mezzo non mi sono lavata nemmeno i denti una volta :( )
c'è anche solo una minima possibilità che io abbia potuto passare al mio compagno un eventuale virus hiv o hcv proveniente da mio padre?
sono terrorizzata da questa eventualità ma vorrei un vostro parere per sapere come comportarmi.
devo dire l mio compagno di sottoporsi a qualche test?
Sono molto in ansia dottori, vi sarei grata se rispondeste al più presto.
[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Non credo.