Utente 213XXX
buonasera, vi scrivo per la mia bimba di 5 anni. A seguito di un fortissimo dolore al fianco destro la pediatra mi ha prescritto una eco vescicale e renale (anche perchè la bimba ha avuto svariati episodi di cistite senza febbre), dalla 1° eco mi dicono che il rene destro non c'è mentre il sinistro è in posizione iliaca. Non mi fido prenoto comunque una visita nefrologica ma nel frattempo faccio una nuova eco, da dove si evince testuali parole " rene destro etoptico in fossa iliaca destra a ridosso della vescica leggermente abbassato anche il rene sinistro". il nefrologo naturalmente mi ha consigliato di farne una nuova e successivamente una scintigrafia renale. Mi ha anche detto che secondo lui parliamo di rene a ferro di cavallo in posizione pelvica, mi ha detto che in tutti i casi è una situazione che va monitorata. Le mie domande sono queste a cosa va in contro mia figlia? Quali potrebbero essere le conseguenze? ma soprattutto il dolore che lei accusa dal fianco destro fino a sopra la vescica che cosa è? Voglio anche aggiungere che quando ho fatto la strutturale il ginecologo mi disse che il rene destro non si era formato, mi fece ritornare dopo 15 gg e poi mi disse che era tutto ok. Spero di essere stata chiara vi ringrazio anticipatamente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Egregia signora,
la presenza di un'anomalia dell'apparato urinario come il rene a ferro di cavallo non la deve impressionare o preoccupare oltre modo;è un'anomalia che di solito non determina alterazioni degli indici di funzione renale;le problematiche più importanti sono legate alla presenza di febbre correlata alle infezioni urinarieo alla presenza di problematiche di natura litiasica (calcoli renali) .nello specifico vostra figlia immagino abbia una funzione renale normale ma riferite episodi di cistite.Concordo con il collega nefrologo che vi ha rpescritto una scintigrafia:essa ci dirà precisamente il livello di funzionalità renale e la presenza di un ritardo nell'eliminazione del mezzo di contrato compatibile con una stasi ovvero con una condizione di alterato emccanismo di svuotamento dell'urina dal rene alla vescica,causa delle frequenti infezioni.In generale ritengo i dolori addominali compatibili con un quadro di infezione urinaria/colica renale ed il vostro nefrologo saprà darvi i giusti consigli per affrontare suddette problematiche.Per il futuro è sicuramente una condizione che va controllata strettamente;in futuro vi potranno essere problematiche soprattutto quando vostra figlia rimanga in stato interessante,per il rischio aumentato di infeizoni e coliche intragravidiche;per il resto potrà fare una vita assolutamente normale.
A disposizione per chiarimenti vi saluto
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio vivamente per la celere risposta, e le sono veramente grata per le spiegazioni che mi ha fornito. La terrò aggiornato sugli sviluppi. Ancora grazie.