Utente 268XXX
Buongiorno,chiedo scusa per la nuova rischiesta di consulto sempre sullo stesso problema ma sono davvero in ansia. Sono una ragazza di 23 anni e da un pò di tempo accuso tachicardia che sta limitando la mia vita. Dopo questi episodi ho fatto una visita cardiologica con ecg ed ecocardiogramma,analisi del sangue per controllare sia la tioride che l'anemia.Ma era tutto negativo. Ho riavuto un forte attacco di tachicardia e sono andata in ospedale dove mi hanno ripetuto tutti gli esami con in più una radiografia al torace ma anche in questo caso tutto negativo. Io però avverto questi battiti veloci ad esempio quando cammino o faccio le scale, non so se è normale,se ho un problema al cuore oppure se sono rimasta spaventata e adesso l'ansia ha preso il sopravvento su di me. Se ci fosse qualche patologia si sarebbe vista da questi esami o serve fare altro? E' normale l'aumento di frequenza dopo aver fatto le scale? Inoltre mio padre ha avuto problemi di frequenza cardiaca elevata e ipertensione ed è in cura con il farmaco lobivon per regolare entrambe le cose.Potrebbe esserci un collegamento con il mio problema?
Spero in una risposta perchè così non riesco a vivere serenamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Visita cardiologica, ECG ed eco, associati ad esami del sangue, in genere sono sufficienti per escludere patologie cardiologiche di rilievo. Se tutti gli esami da lei effettuati sono negativi, io sarei tranquillo. Certo che è normale che la frequenza cardiaca aumenti dopo aver salito delle scale.
Non pensi inoltre di risolvere iol problema assumento il farmaco utilizzato da suo padre. Ha alcuni effetti collaterali (ipotensione e bradicardizzazione) che la esporrebbero a rischi ben maggiori.
A disposizione per ulteriori consulti