Utente 277XXX
Spett.li Dottori di MEDICITALIA, buongiorno a tutti,
vi spiego quanto successo...

Ho avuto due rapporti orali attivi non protetti con due donne "massaggiatrici". Il primo risale a fine agosto/primi di settembre 2012, ma comunque nella prima metà di settembre, il secondo il 27 ottobre 2012.

Non conoscevo lo stato sierologico di queste due donne, ma la seconda donna, col senno di poi, mi ha spaventato molto perché, dopo aver praticato io il cunilingus, ha eseguito una fellatio scoperta e alla fine ha bevuto il mio sperma. Se l'ha fatto con me potrebbe averlo fatto con chiunque!
Incontrata dopo alcuni giorni le ho chiesto di mostrarmi i suoi esami del sangue e questi, risalenti al 2 ottobre 2012, comprendevano hiv e hpv entrambi negativi al test di screening.

Inutile dirvi il panico nel quale pochi giorni fa mi sono ritrovato a vivere, sentendo strani brividi senza febbre lungo tutto il corpo. Ho capito dalle molte richieste che la sintomatologia in questione non è abbinata necessariamente alla sieroconversione o cmq al virus hiv.

Ho fatto un primo test presso l'Unità Organizzativa di Supporto di una ASL della mia città, come segnalata su alcuni siti di riferimento, a 19 giorni dall'ultimo rapporto a rischio, con risultato negativo.
La dottoressa mi ha detto che posso stare tranquillo per il primo rapporto, mentre per il secondo bisogna aspettare per via del periodo finestra.
Dal referto medico il test è un "HIV 1/2 Ab (test di screening) metodica chemiluminescenza"... non so se di terza o quarta generazione però!

- A questo punto facendo un test di quarta generazione quanto dovrei aspettare per avere comunque una certezza in più relativamente al secondo rapporto?
- Ipotizzando come data il 17 Dicembre 2012 sarebbero passati 51 giorni... sono abbastanza?
- Il test fatto è realmente attendibile per il primo rapporto?
- Quanto effettivamente ho rischiato con questi rapporti orali scoperti?

Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

il rischio HIV maggiore è soprattutto a carico della poveretta che ha incontrato più che per lei (il rischio HIV per la metodica effettuata è molto basso)

Per il resto non sono escludibili altre MST non HIV, che invece hanno una significativa percentuale di rischio.

pertanto consiglio più di test fatti a caso, una buona visita venereologica che servirà a chiarire molti aspetti di questo caso.

carissimi saluti
[#2] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2012
A chi posso rivolgermi per una visita venereologica?
Anche a lei?
[#3] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dottori,
vi scrivo solo per aggiornarvi esattamente sui risultati del test, che sono i seguenti:
Hiv 1-2 Ab/Ag
Test di quarta generazione
Architect (Abbott) - Negativo 0.10

Cosa ne dite del valore 0.10?
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
0.10 secondo questo test vale ad una negatività sierologica: ribadisco però tutto quanto asserito, considerando inoltre (a prescindere dal basso rischio HIV per la metodica descritta per un partner passivo) che i tempi sono ristretti per il periodo finestra.

cari saluti e si chiarisca con il venereologo