Utente 263XXX
Spett prof soffro di extrasistoli,improvvisamente dal 2009,scatenate dopo una paura essendomi svegliato di soprassalto una notte a causa di un terremoto,pieno di extrasistoli,tutti gli esami negativi,Tiroide catecolamine ves omocisteina,cpk,5 ecg, 4 ecocardiocolor,solo leggero rigurgito tricusp,inizio di aterosclerosi senza significato.glicemia 87.trigliceridi 115..ecc
holter fino a 3000 extras ventricolari,con doppie e triple,nell ultimo holter de 2 mesi fa 8 r su t.vari ricoveri al ps,m i hanno curato con potassio,flebo ranydil..
Nel 2009 con inderal,risultato medio,poi flecanide,non ha risolto nulla,poi lorazepam,1 mg 2 volte,che mi ha creato dipendenza,ma qualcosa fa.
Ultimamente non potendone piu,sono dimagito nel 2009 25 kg,sceso a 64,poi risalito a 72,da luglio che mi ha ripreso i l disturbo,sceso a 62 kg.
Ho interpellato u nelettrofisiologo,che mi ha prescritto bisopralolo 1.25 una volta,con cui mi trovo benino,anche se i primi giorni sembravano scomparse,adesso anche con il bisopralolo ogni tanto ho attacchi di 10/20 extrasistoli improvvise,sembra che la notte a riposo senza stress,scompaiono.
Possibile che derivano da un eccesso di adrenalina,iperattivvita adrenergica,cortisolo ecc.che esami potrei fare..non riesco a fare piu nulla...
esami tipo rmn cardiaca,scintigrafie ecc.....puo dare qualche risultato...
Questo bisopralolo da 1.25 con il tempo puo dare problemi...per quanto tempo pensa che debba prenderlo..Perche anche con il farmaco improvvisamente mi vengono cicli di extrasistoli,anche bigemine,trigemine,20/50 poi scompaiono..
cosa si puo fare per limitare l adrenalina,il cortisolo ,si possono dosare....
ho 6 5anni alt 175. peso attuale 62.
Grazie della sua Gentilezza.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la terapia più opportuna per lei è effettivamente il bisoprololo, che contrariamente a quanto lei pensa, dovrebbe essere aumentanto e non ridotto. Ne parli necessariamente con il collega che la segue anche per il dosaggio dell'ansiolitico.
Saluti