Utente 276XXX
Buongiorno. Ogni tanto, specialmente di notte, mi capita di avere qualche reflusso acido. Ho eseguito due diverse gastroscopie (una tradizionale ed una per via nasale, entrambe parecchio fastidiose e negative), e il breath-test per Elicobacter, risultato negativo. Il medico mi ha detto allora di NON assumere il Nexium, che però io ho effettuato ugualmente, 4 scatole. Terminata la cura, durante la quale sono stato bene, adesso il problema saltuariamente di ripresenta. Ho notato che se la notte mi sveglio, prendo mezzo bicchier d'acqua con sciolta all'interno una PUNTINA di cucchiaino da caffè di BICARBONATO (quindi una quantità minima), il bruciore passa subito e posso continuare a dormire. La cosa si verifica 3/4 volte al mese, in media, e con questo sistema si risolve sempre. Un medico mi ha detto però che il bicarbonato fa malissimo e che rischio un tumore nel corse degli anni. Un altro dottore invece mi ha detto che il cancro nn lo fa venire di certo, anzi che qualche medico cialtrone cura i tumori proprio con il bicarbonato, pratica secondo lui inefficace, ma che di certo non li provoca! Vorrei sapere qual è la verità e se posso continuare tranquillo in questo modo, che con semplicità mi risolve il problema, ripeto, saltuario. Grazie infinite.
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
non capisco su quale letteratura scientifica le abbiano detto queste cose ma le posso dire che una piccolissima dose di bicarbonato per il reflusso male non fà (considerato che è sempre stato un rimedio antico per combattere l'iperacidità gastrica); semmai ci sarebbe da discutere per quale motivo non sono stati presi in considerazione altre sostanze ad effetto "tampone" sull' acidità