Utente 277XXX
Gentilissimi, da alcune settimane avverto dei formicolii nell’ano e nella zona perianale. Con il passare del tempo questi sono aumentati e ora sembrano dei veri e propri movimenti sottocutanei e si sono estesi allo scroto e all’uretra fino al prepuzio e al glande. Contemporaneamente, anche se rimanendo nella qualità di formicolii, li avverto anche al resto del corpo, in particolare, simmetricamente sulla schiena all’altezza delle reni, sotto il costato e sugli arti.
Il mio medico di famiglia, al quale mi sono rivolto, inizialmente, mi ha prescritto una serie di analisi: feci (anche per ricerca parassiti), urine e sangue (anche PSA); tutte sostanzialmente negative, tranne un valore del prist non tale da diagnosticare un’allergia ma comunque a suo dire indicativo e a proposito di questo mi ha prescritto un antistaminico.
Controllando bene l’epidermide nei punti dove sentivo il fastidio (mai dolore, tranne forse un leggero bruciore al glande) non si evidenzia niente, tranne poi accorgermi (perche si nota solo a glande gonfio in erezione) che appunto sul glande ci sono delle bollicine moto piccole.
Potrebbe trattarsi di un ascesso? Anche se non avverto dolore?
Spero di essere stato sufficientemente chiaro. Confido in una valutazione da parte vostra, anche solo per essere indirizzato allo specialista piu appropriato.
Ringrazio per il servizio che fornite e rimango in attesa.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se mi conferma che si tratta di bollicine sul glande non credo proprio che si possa parlare di un ascesso, ma forse di una problematica di competenza venereologica o dermatologica, per la quale le consiglierei di contattare appunto un Dermatologo.
Riguardo le parestesie (formicolii) in regione anale e' invece piuttosto difficile darle un parere, ma mi piacerebbe intanto sapere se l'antistaminico ha prodotto una variazione della sintomatologia.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Non si tratta certamente di un ascesso. Difficilmente il sintomo è di neutra proctologica ma solo una visita specialistica lo potrà escludere. Il fastidio è probabilmente una lupare stessa la cui natura dovra essere ricercata con accertamenti diagnostici .
[#3] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2012
L'antistaminico non ha prodotto nessuna variazione della sintomatologia, continuo ad avvertire le parestesie anche all'altezza dei reni e sotto il costato.
Per quanto riguarda le bollicine sono successive agli altri sintomi, pensavo potessero essere una conseguenza.
"Il fastidio è probabilmente una lupare stessa" chiedo scusa per l'ignoranza, ma cosa significa?
Un consulto dermatologico era in programma, ma non sapevo da chi cominciare.
Grazie per le tempestive risposte.
[#4] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Intanto cominci a sentire allora cosa ne pensa il Dermatologo. Poi se il fenomeno delle parestesie dovesse continuare magari potra' tornare utile rivolgersi anche ad un Neurologo.
Per quanto riguarda "una lupare stessa" sinceramente non so cosa dirle: e' un termine che non conosco e spero che il Collega possa spiegarci presto cosa intendesse. Magari semplicemente andava di fretta e ha digitato male una frase sulla tastiera...
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Scusi l'errore di battitura. Legga il fastidio è una parestesia ovvero un disturbo di origine nevritica, magari da compressione di un nervo. Pertanto come consigliato dal dott.Spina sarà utile in seconda battuta ,una visita neurologica.
[#6] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2012
Grazie del tempo che mi avete dedicato, seguirò i vostri consigli.
Solo un'ultima cosa, alla luce dell'origine nevritica della parestesia, il fatto che io abbia uno schiacciamento vertebrale in C6-C7 e uno in L5-S1 con una piccola ernia, può essere preso in considerazione?
Grazie, saluti.
[#7] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
No certo lo schiacciamento cervicale. Quello lombo sacrale potrebbe ma sarà il neurologo a stabilirlo.
[#8] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
E' possibile che l'ernia lombare sia responsabile del disturbo che lei avverte, ed e' per questo che ieri le consigliavo eventualmente una visita con un Neurologo.
Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per i consigli, proverò a consultare un neurologo e un dermatologo per le bollicine sul glande, anche se sospetto derivino dai tentativi di cure "fai da te" ( lavaggi con saponi improbabili ipotizando parassiti).

Cordialità.
[#10] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Certo, non e' improbabile nemmeno questo.
Cordiali saluti