Utente 272XXX
Buonasera. Scrivo per mio marito, 38 anni, 100 kg per 1,80m. Soffre da circa 7 anni di ipertensione arteriosa ed è stato operato per due volte, di cui una a 17 anni ed una a 31 per fistola coccigea.
Dopo 10 mesi di vani tentativi per una mia gravidanza abbiamo effettuato una serie di esami da cui è emerso che io sono a posto, mentre a lui è stata diagnosticata oligoastenoteratospermia severa ed enterococcus fecalis, dunque ha fatto una cura di Ciproxin e quattro mesi di integratori (Spergin Forte, Spergin Q10 e fertiplus). L'infezione è passata, ma i valori dello spermiogramma sono rimasti identici e li elenco di seguito: Astinenza: 5gg; campione interamente raccolto 3.30ml; volume normale; aspetto regolare; viscosità aumentata; colore grigio; ph 7.4. Concentrazione 3.00milioni/ml; spermatozoi totali 9.90; cellule di sfaldamento rare; emazie assenti; spermioagglutinazioni assenti; detriti cellulari rari; swelling test non valutabile. Motilità alla 1° ora: progressione rapida 5%; progressione lenta 10%; motilità non progressiva 15%. Motilità alla 2° ora: progressione rapida 5%; progressione lenta 10%; motilità non progressiva 10%.Colorazione diff quick; spermatozoi normali non valutabile; cellule rotonde 1.00 milone/ml; cellule della spermatogenesi 1.00; spermatogoni 0%; spermatociti 45%; spermatidi 55%; leucociti 0 milioni/ml; granulociti neutrofili 0%; macrofagi 0%; linfociti 0%; droplets citoplasmatici assenti.
Dopo di ciò ha fatto tutti gli esami del sangue e delle urine, compresa urinocultura; emocromo; colesterolo; ves; emoglobina glicosilata; anticorpi IgA; anticorpi IgG; antigene prostatico; psa free; free/totale psa ratio (32%); In definitiva è tutto nei limiti, eccetto colesterolo ldl 221 (max 200); trigliceridi 210 (max 172); transaminasi g.p.t. 41 (max 37).
Successivamente ha fatto una visita urologica con ecografia da cui emerge: "Reparti ranali in ordine. Vescica semivuota a pareti apparentemente regolari. Prostata del volume stimato di 20,1 cm3; vescichette seminali regolari. Ristagno p.m. assente. Pene e testicoli in ordine. Obiettività urologica negativa. All'espl rettale prostata come castagna, bilobata, parenchimatosa. Obiettività urologica in ordine per età.
In ultimo, su consiglio dell'urologo, ha effettuato i dosaggi di fsh (4,24); lh (5,48); prolattina (10,02) e testosterone libero (18,60) - tutto perfettamente nei limiti.
A questo punto non ci resta che la pma, ma c'è una cosa che non riusciamo a spiegarci:è possibile che non ci sia una causa? Ci sono altri esami o cure che potrebbe consigliarci prima di ricorrere alla fecondazione assistita? E in ultimo, sarebbe comunque possibile con questi valori una gravidanza naturale? In che percentuale di probabilità o in che tempi? La ringrazio moltissimo per il tempo che vorrà dedicarmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

dai dati che ci fornisce sembrerebbe essere presente una oligoastenoteratozoospermia che da quello che ci racconta non sembrerebbe determinata da una causa precisa anche se non ho visto se è stato eseguito un ecodoppler testicolare per valutare se è presente un varicocele. Eventualmente ne parli anche al suo medico per provvedere all'esecuzione dell'esame che le ho consigliato, infatti il varicocele è considerayta la causa più frequente di infertilità maschile.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dottore per la risposta. Non abbiamo fatto quest'esame ma durante l'ultima visita l'urologo diceva che non é presente un varicocele. É possibile rilevarlo da una semplice ecografia? Ad ogni modo faremo l'esame, ma quindi secondo lei con questi valori sarebbe impossibile una gravidanza naturale?
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma sig.ra

per dare un giudizio così importante è necessario vedere in diretta il paziente oltre a valutare l'attendibilità degli esami, per il momento segua il consiglio ed eventualmente se lo desidera ci faccia sapere.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dottore. Seguiró il suo consiglio e le farò sapere senz'altro. Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prego e quando lo desidera ci faccia sapere.
[#6] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno dottore. Mio marito ha eseguito un ecodoppler scrotale che ha rilevato un varicocele di primo-secondo grado, di entità medio-lieve. Premesso che siamo in attesa dei risultati degli esami genetici, secomdo lei potrebbe essere questa la causa della sua grave oligoastenoteratospermia? E con un intervento si potrebbe risolvere del tutto o parzialmente o addirittura peggiorare la situazione? E per concludere, in tutto ciò, si potrebbe ormai escludere del tutto una gravidanza naturale? Grazie mille per l'attenzione dedicatami.
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Visti i suoi 32anni e valutati gli esami se fosse ok con esami genetici, potrebbe valerne la pena di proceder con l'intervento di varicocele e comunque senta il suo specialista che conosce bene la vostra situazione clinica.

Cordialita'
[#8] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Grazie davvero per la sua disponibilità comunque di anni ne ha 38, secondo lei e fermorestando che sentiremo anche il nostro specialista, sarebbe la stessa cosa?
[#9] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
L'eta' e' importante per valutare se procedere con una inseminazione, comunque lo specialista vi sapr' dare le migliori indicazioni.

Ancora cordiali saluti
[#10] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Ora capisco: lei si riferiva ai miei 32 anni e non all'età di mio marito. Ancora grazie, lo farò senz'altro!
[#11] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Ora capisco: lei si riferiva ai miei 32 anni e non all'età di mio marito. Ancora grazie, lo farò senz'altro!
[#12] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prego e se vuole ci faccia sapere come procede
[#13] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Salve dottore, premesso che secondo il medico del centro a cui ci siamo rivolti non è il caso di operare il varicocele e che dagli esami genetici risulta tutto ok, volevo dirle che da i risultati dell'ultimo spermiogramma si evince che gli spermatozoi da 3 milioni sono diventati 6 milioni per ml. volevo chiederle se secondo lei questo aumento sia dovuto alla cura terminata in agostoconsiderando che ad ottobre erano ancora tre milioni, oppure akla cura di um mese di maca che abbiamo deciso di provare per comto nosto. Grazie mille!
[#14] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Nessuno e' in grado di saperlo e comunque e' una variazione fisiologica, quello che conta e' il concepimento e continuando in questa direzione le probabilita' sono molto basse.

Ancora cordialita'
[#15] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera dottore. Abbiamo ritirato ieri gli ultimi esami primadell'inizio della nostra prima IUI. Negli esami infettivologici di mio marito tutti i valori rientrano nella norma, tranne uno, l'HbA2 che, dovendo essere compreso tra 2.00 a 3.2, per lui é 1.9. Considerato che le resistenze osmotiche eritrocitarie sono entrambe nella norma, cosa significa questo valore? Potrebbe precludere l'attuazione o compromettere l'esito della tecnica suddetta o di una eventuale futura Icsi?
[#16] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
personalmenete ritengo normale tale valore e comunque senta in diretta gli specialisti del centro.
[#17] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Ancora grazie per la sua disponibilità.
[#18] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prego e se servisse siamo a disposizione.
[#19] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Salve dottore,
come promesso sono ad aggiornarla della mia situazione.
Lo scorso marzo abbiamo effettuato la nostra prima Icsi su consiglio del medico del centro che ci sta seguendo. Purtroppo, però, le mie beta al 14mo post transfer sono state negative. Durante il transfer comunque chiesi al biologo i risultati dello spermiogramma fatto il giorno del pick up, il quale mi comunicò che il numero era notevolmente aumentato, ossia da 3mil/ml a 14mil/ml, ma la motilità era aumentata di poco, ossia da 5+5 a 10+5. Attualmente ci è stato consigliato un altro spermiogramma che, se dovesse andar bene, ci porterà a tentare due o tre inseminazioni di primo livello. La mia domanda è questa: è il caso secondo lei di tentare con un primo livello dopo una Icsi fallita e questi valori? Oppure dovrei sentire un altro parere per capire se sia il caso di effettuare l'intervento al varicocele?
[#20] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
ripeta la icsi e intanto suo marito puo' procedere per varicocelectomia

Cordialita'