Utente 250XXX
Gentili dottori,
da anni ormai soffro di calaziosi: spesso e volentieri mi compaiano sulle palpebre, inferiori e superiori, uno o più calazi. Generalmente, seppur dopo mesi e mesi di tempo, scomparivano sempre da sé. Da un mese e mezzo però ne è comparso sulla palpebra superiore destra uno particolarmente resistente. Inizialmente, alla sua comparsa, ho consultato il medico curante, che mi ha consigliato Exocin. Ho alternato collirio e pomata per 5 giorni per ca. 3 volte al gg. Purtroppo credo di averlo applicato male: talvolta a distanza troppo ravvicinata, talvolta a distanza eccessiva. Ho sentito la dr.ssa e mi ha consigliato una nuova molecola Vigamox collirio. Ma nulla. Allora, mi sono rivolto ad uno specialista: mi ha prescritto tobradex per 10 gg, naviblef schiuma 2 volte al gg per 20 giorni, equilibrium bustine per 30 giorni. Dopo 10 giorni di tobradex il calazio era migliorato, ma non scomparso. Quindi Lunedì 19 Novembre ho fatto l'intervento. Il chirurgo mi ha riferito, che l'infiammazione non ero localizzata, c'erano delle aderenze, e ha fatto del suo meglio per pulirlo al massimo. Dopodiché, mi ha prescritto exocin pomata 3 volte al dì per 7 giorni. I primi giorni dopo l'intervento l'occhio era gonfissimo e rosso. Ora sono passati 5 giorni, il gonfiore è diminuito, ma la palpebra è ancora gonfia poco sopra le ciglia. Proprio dove il chirurgo è intervenuto c'è una striscia rossa e gonfia. Sto usando dell'acqua borica, che pare stia attutendo un po', ma, ahimé, questa striscia persiste. A questo punto vorrei porvi delle domande:
- è normale, che a 5 giorni dall'intervento e dopo 5 giorni di Exocin rimanga questo gonfiore? (non è che avendolo utilizzato male in precedenza, si sia sviluppata una sorta di resistenza e dunque exocin non sia sufficiente?)
- cos'altro potrei fare?
- come potrei prevenire la formazione di questi calazi?
- quali alimenti sarebbe meglio evitare?
- è possibile vi sia una componente allergica alla base della mia calaziosi? (polvere e peli di gatto sembrano peggiorare la mia situazione).
- non è il caso che assumessi un antibiotico via orale?
Vi ringrazio infinitamente per il vostro consulto.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
le rispondo dopo ogni domanda:

- è normale, che a 5 giorni dall'intervento e dopo 5 giorni di Exocin rimanga questo gonfiore? (non è che avendolo utilizzato male in precedenza, si sia sviluppata una sorta di resistenza e dunque exocin non sia sufficiente?)
5 GIORNI SONO POCHI DOPO UN INTERVENTO, PUò ESSERCI ANCORA INFIAMMAZIONE
- cos'altro potrei fare?
NON AVENDO VISITATO IL SUO OCCHIO NON POSSO MODIFICARE UNA TERAPIA
- come potrei prevenire la formazione di questi calazi?
CERCANDO DI CAPIRNE LA CAUSA, MEIBOMITE?
- quali alimenti sarebbe meglio evitare?
QUELLI A CUI è INTOLLERANTE
- è possibile vi sia una componente allergica alla base della mia calaziosi? (polvere e peli di gatto sembrano peggiorare la mia situazione).
POTREBBE ESSERE
- non è il caso che assumessi un antibiotico via orale?
SE IL SUO OCULISTA LO RITIENE, A VOLTE SI PRESCRIVE

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dr.Orione,

La ringrazio per le Sue gentili riposte. Oggi, a 8 giorni dall'intervento, l'infiammazione è pressocché scomparsa. Permane un leggerissimo gonfiore in prossimità del margine ciliare. L'oculista mi ha consigliato di proseguire per 3 giorni con Exocin 3 volte dì (di conseguenza, la cura antibiotica è durata 10 giorni in totale). Sto, inoltre, proseguendo con uno o due sciacqui di acqua borica al giorno. Mi farò, inoltre, prescrivere test di intolleranza e test allergici per indagare sulle possibili cause della calaziosi. Una domanda:
-cosa potrei utilizzare per l'igiene quotidiana delle palpebre? L'acqua borica, anche non riscaldata, potrebbe andare bene?

La saluto caramente,

Biagio
[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Esistono delle garze apposite Chieda il nome al suo oculista Essendocene di diverse ditte non posso pubblicizzarne una
Cordialmente