Utente 278XXX
salve mi chiamo Angela,
Nel corso della settimana 1 o 2 volte mi compaiono all'improvviso questi dolori addominali ,nello specifico forti mal di pancia che mi provocano dolore localizzato anche sul fianco sinistro dietro,sono dei dolori forti che mi tolgono il respiro, mi provocano nausea,giorni fa sono anche corsa in guardia medica per dolori questa volta al basso ventre talmente forti che mi sono distesa a terra ,li mi hanno fatto una siringa di spasmex,quando si presentano questi dolori cerco di alleviarli con camomilla (per evitare di assumere farmaci)che mi rilassa e mi fa andare di corpo ,anche se non subito,ed è solo in quei momenti che i miei dolori si attenuano ,le feci sono quasi sempre diarrea e vado di corpo 2 o 3 volte fino ad espellere solo acqua.ho sempre avuto questi sintomi anche se in maniera più leggera,ma prima si verificavano solo in caso avessi mangiato un po più del normale in quei giorni, o cose non molto sane,mentre adesso questi dolori sono frequenti, non so a cosa associarli,soffro spesso anche di giramenti di testa e mi sento un po affaticata e pesante,( in seguito alla gravidanza ed allattamento sono ingrassata),ho provato a misurare la pressione ed è un po alta ,inoltre ho avuto una bambina solo 9 mesi fa ed ho smesso di allattare da 3 settimane, sono in leggero sovrappeso,prima quando allattavo cercavo di mangiare per non togliere nutrimento alla bimba ,adesso sto limitando i miei pasti ,colazione cereali e latte ,pranzo.pasta con verdure cotte e cena con carne pesce ecc ho prenotato una visita ,ecografia addome completo che dovrò eseguire tra due settimane,nel frattempo volevo un parere e nel caso mi consigliate di eseguire qualche altro esame per capire cosa possa essere questo disturbo.grazie in anticipo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
i sintomi riferiti richiamerebbero l'attenzione su un disturbo di tipo intestinale (colon irritabile? intolleranza alimentare?) e ben difficilmente, per quanto valutabile a distanza, potrà ottenere elementi dirimenti dall'ecografia programmata, che in ogni caso a questo punto è giusto praticare.
Una valutazione clinica generale, per noi impossibile, potrebbe permettere ulteriori specifiche valutazioni.
[#2] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
la ringrazio per la risposta sperando di trovare al più presto la risposta a questo malessere,nel caso le farò sapere gli esiti dell esame....grazie a presto