Utente 242XXX
Egr.Dottori, 3 giorni fa ho fatto una risonanza magnetica con mezzo di contrasto( gadolinio) per poter rilevare le dimensioni di una cisti al cervello. I radiologi erano contrari a utilizzare il mezzo di contrasto, ma il medico specialista che segue la mia situazione era stato molto chiaro affermando che la risonanza doveva essere assolutamente con contrasto. A distanza di 48 ore mi son comparse sulla mano alcune macchie marroni, e dopo altre 24 ore bruciore al palmo della mano( come se mi fossi scottato) e bolle identiche a punture di zanzara sul braccio, che mi danno prurito. Ho letto su internet che coloro che hanno insufficienza renale( ed io ho una cistite da 1 anno che non son riuscito a debellare nonostante numerose cure con antibiotici diversi) non riescono a eliminare il gadolinio, e questo potrebbe scatenare una fibrosi nei tessuti con cui viene a contatto, e potrebbe insorgere una malattia, la fibrosi sistemica nefrogenica. Mi sto preoccupando perchè ho letto che i primi sintomi che compaiono sono esattamente quelli che vi ho descritto. A chi devo rivolgermi? Che tipo di esami dovrei fare per sapere quello che mi sta capitando? Vi ringrazio anticipatamente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
la sclerosi sistemica fibrogenica rappresenta una complicanza temibile della somministrazione di gadolinio endovenoso nel paziente con insuffcienza renale;nella richiesta di consulenza da voi scritta mancano i livelli di funzione renale;riferite di avere cisititi ricorrenti ,ma tale condizione patologica non significa che avete una insuffcienza renale.Inviatemi ultimi valori di creatininan e saprò darvi consigli precisi;nel frattempo una visita dermatologica potrà essere utile .
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Egr.Dottore, mi scusi se rispondo solo oggi ma son stato male nelle ultime 36 ore. Dopo aver avuto quei problemi da me segnalati, ho cominciato a sentire dei tremolii interni, dall altezza del fegato fino ad arrivare al rene destro sentivo dentro di me continue pulsazioni, come se questi organi pulsassero come il cuore. Non era doloroso, ma fastidioso sentire dentro come un terremoto che aveva delle pause, anche lunghe, ma poi riprendeva. All alba mi son svegliato sudatissimo, tremavo come una foglia e dentro avvertivo questi tremolii o pulsazioni di tutta questa zona destra. Il mio neurologo mi ha detto che ciò non dipende sicuramente dai miei problemi cerebrali, e mi ha consigliato di fare nuovi esami del sangue; gli ultimi prelievi li ho fatti 20 giorni fa, proprio perchè prima di fare la risonanza i radiologi chiedono sempre l esame della creatinina, il cui valore era di 0,8, e i valori normali sono tra 0,6 e 1,2. Bevo molta acqua, e urino spesso, ma in questi ultimi giorni è ripreso il mio problema di cistite, perchè dopo pochi minuti aver urinato, riavverto il bisogno di urinare, ma vengono fuori solo poche gocce, ma appena riprendo la terapia col bactrim( e la riprenderò tra 10 giorni) urino normalmente senza sentire successivamente questo bisogno incombente di urinare. Cosa mi consiglia di fare? Le vaste macchie brune alla mano son sparite incredibilmente in 48 ore, mentre mi son reso conto che, dopo aver mangiato clementine, compaiono velocemente sul braccio gonfiori identici a punture di zanzara, provocano prurito e scompaiono incredibilmente dopo un ora, ed ho potuto verificarlo mangiando le clementine per 3 giorni alla stessa ora. Non sono mai stato allergico, tantomeno a questi frutti, e comincio a pensare che questo gadolinio scatena allergie a gente che non ne ha mai sofferto. Penso che tutti questi problemi siano stati causati dall iniezione di gadolinio. Lei cosa ne pensa? Grazie per la disponibilità