Utente 251XXX
Premetto che presto o tardi dovrò sottopormi ad una sostituzione valvolare aortica per una insufficienza aortica moderata/severa.
Mi è stata diagnosticata la sclerosi multipla; se il professor Zamboni avesse ragione riguardo alla CCSVI sarebbe opportuno intervenire sulla CCSVI prima della valvola per garantirmi la buona riuscita dell'intervento oppure le due patologie sono indipendenti? Grazie in anticipo per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Credo sia corretto, considerando la sua età, considerare in modo del tutto indipendente le due patologie, intervenendo per l'una e per l'altra secondo le indicazioni dello specialista che la sta seguendo.

Una insufficienza valvolare aortica di grado moderato/severo in un paziente giovane (le rispondo per quello che mi riguarda più da vicino) è da seguire in modo attento in modo da scegliere in base ai dati ecocardiografici e clinici, il momento più indicato per l'intervento chirurgico.

GI
[#2] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Per il momento il cardiologo che mi sta seguendo ritiene che al momento non sia necessario intervenire per quanto riguarda i parametri ecocardiografici. Attualmente nonostante l'insufficienza aortica risulto a tutti gli effetti asintomatico: no dispnea ecc. Valori pressori nella norma, solo un problema di capogiri causati dalla terapia con triatec fortunatamente risolti con uno stop della suddetta medicina da parte del cardiologo.
La mia paura sta appunto nel fatto che non intervenendo su una patologia possa avere effetti sull'altra, per cui mi ha tranquillizzato.
Distinti Saluti.