Utente 279XXX
Gentile dottore, mi è stata diagnosticata una ipertensione lieve nelle fasce orarie diurne 11,00 - 13,00 e 18,00 - 21,00 per la sistolica; 13,00 - 16,00 e 18,00 - 20,00 per la diastolica tramite l'holter 24 ore.
Il medico curante mi ha consigliato di fare l'automisurazione, mattino, pomeriggio e sera visto che per il momento di comune accordo abbiamo rinviato l'inizio della terapia farmacologica. Le misurazioni le sto facendo a letto completamente rilassato ed ho questi valori: 120/70 o anche leggermente inferiori.
Tuttavia misurandola un'ora dopo cioè prima di andare a lavoro ho riscontrato questi valori:136/94; 133/91;139/91; 138/88.
Al ritorno dal lavoro ho139/93; 137/88; 143/93.
Nel tardo pomeriggio faccio una marcia di circa 6 Km per un'ora. Al rientro dopo 10 minuti di riposo ho 129/89; 131/88; 123/91; 151/89.
Le misure sopraindicate si riferiscono ciasuna a un giorno diverso.
Non presento alcun fattore di rschio.
E' il caso di iniziare la terapia farmacologica?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
i valori sono talmente poco al di sopra della norma che non mi sembra lecito passare già ad un trattamento farmacologico, a meno che non vi siano già segnali di danno d'organo come microalbuminuria e/o ipertrofia cardiaca. Utile anche una valutazione ecocardigrafica e un test da sforzo.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 279XXX

Iscritto dal 2012
Grazie, chiederò al medico di prescrivermi l'indagine consigliatami.
[#3] dopo  
Utente 279XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore, in seguito al suo consiglio ho fatto le analisi del sangue e delle urine, i valori (potassio, urea, creatinina, glucosio, trigliceridi, colesterolo totale, hdl, indice, ematocrito, linfociti, leucociti ecc.) sono tutti di gran lunga nella norma.
Le automisuraioni a casa dei valori pressori ripetute negli stessi orari sono nei parametri, con qualche aumento quando la misuro dopo il lavoro senza riposarmi 146/95/85.
Ieri ho ritirato la lastra al torace di cui: non addensamenti parenchimali di significato flogistico in atto; non versamento in atto, cuore per volume nei limiti della norma. Nella sola proiezione postero anteriore, subito al ridosso del ramo posteriore della sesta costa, lungo il profilo superiore,a destra, si apprezza una piccola immagine sferoidale, opaca, con diametro di 4 mm circa, che può essere compatibile tanto con esiti di remota affezione quanto con immagine di natura vascolare, da rivalutare al confronto con precedenti prima eventuali ulteriori accertamenti o controlli a breve distanza, prudenzialmente.
Dottore, nella mia vita ( 45 anni, professione insegnante) ricordo di avere avuto una tracheite curata con antibiotici, e i classici dolori stagionali nelle spalle con qualche linea di febbre curati spesso con degli antiinfiamatori e solo qualche volta con antibotici prescritti dal medico, nonchè dolori intercostali diffusi occasionali.
La mia domanda è cosa significa immagine di naura vascolare a quell'altezza della costola?
Grazie
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
In assenza di una presa visione diretta della radiografia è impossibile risponderle.
Saluti