Utente 279XXX
Buonasera a tutti, cerco di essere il più chiaro possibile in merito alla mia domanda.
Ieri sera ho avuto un rapporto con una mia amica trans. Premetto che intanto non sò se sia affetta da HIV quindi nn voglio costruire castelli in aria ma solo chiarire dei dubbi. Il rapporto avuto con lei è Anale, io passivo.Prima sono stato ampiamente lubrificato (so' che questo diminuisce le possibili piccole abrasioni). Lei HA USATO IL PRESERVATIVO ed è venuta nel preservativo. Quando ha tolto il preservativo ho guardato bene che non colasse nulla e infatti così era. Tutto il liquido seminale era nel preservativo. Quindi fin qui credo nessun problema. Ci siamo scambiati baci e da quanto ho potuto leggere in rete la saliva non trasmette l'hiv. Qui però la prima domanda: mentre mi penetrava ha fatto scendere un pò di saliva sul suo organo genitale coperto di preservativo (credo per lubrificare ancora) e volevo sapere: è possibile che nella penetrazione mi abbia fatto qualche abrasione e la saliva abbia toccato l'abrasione contagiandomi?

Un minuto dopo che lei è venuta (nel preservativo appunto) e si è tolta il preservativo buttandolo e si è pulita su scottex sdraiandosi vicino a me. MI ha penetrato con un dito e qui la seconda domanda: se nel pulirsi poco prima, qualche goccia di sperma le fosse caduta accidentalmente su quel dito mi avrebbe contagiato?

Ripeto ancora che non sto costruendo castelli in aria e capisco che le mie domande siano cavillose però vorrei capire se i miei dubbi devo prenderli sul serio e correre a fare un PPE oppure no.
p.s.: appena tornato a casa, credo 45 minuti dopo, ho cercato con vari cotton fioc la presenza di sangue cercando la minima macchietta rossa che NON ho individuato affatto.Poi mi son fatto una doccia bollente e lavato le parti intime con perizia tramite acqua ossigenata e disinfettante che sapevo già non servisse a niente nella mia ignoranza ma proprio per la mia ignoranza lo ho fatto comunque.

Grazie in anticipo per la comprensione e le eventuali risposte.




[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

tutto quello che ci racconta non sembra rientrare in una situazione di alto rischio, se le modalità sono quelle da lei indicate.

Comunque, viste le sue paure e le sue fobie, le direi di evitare simili situazioni, soprattutto se non conosce molto bene o non è "sicuro" del partner con cui lei sta; infine poi le suggerisco di consultare anche il suo medico di fiducia e a ruota, sempre su sua indicazione, un bravo specialista di riferimento.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La PPE non appare assolutamente indicata in un rapporto protetto da profilattico a prescindere dal grado di rischio della/del partner

In caso di ulteriori problematiche è utile determinarsi con il proprio medico o con lo specialista Venereologo, esperto di malattie sessualmente trasmissibili

carissimi saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Senta il suo medico di fiducia e poi ci riaggiorni, se lo desidera.

Ancora cordiali saluti.