Utente 279XXX
Salve, sono un ragazzo di 24 anni e ho fatto la mia prima visita andrologica qualche giorno fa. Soffro di eiaculazione precoce da sempre ed ho esposto questo problema al mio andrologo, il quale al termine di una semplice chiacchierata mi ha prescritto Permixon e Uticran ipotizzando un'infiammazione della prostata nonostante io non abbia dolori di alcun tipo. A me è sembrata una diagnosi un pò azzardata visto che non è stata effettuata attraverso particolari test o analisi. Volevo sapere se l'assunzione di questi farmaci può portare conseguenze indesiderate se avvenisse in assenza di infiammazioni.Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,devo pensar che il collega,che ha avuto il privilegio di visitarLa,abbia valutato a 360 gradi il Suo disagio sessuale.Ricordo che la prostata produce il 50% del liquido seminale e,fatalmente,quando si soffre di eiaculazione precoce,finisce per congestionarsi ed a complicare il quadro clinico.I farmaci prescritti non provocano danni all'organismo.Cordialità.