Utente 279XXX
Buonasera, il consulto in realtà è per mio suocero, una persona di 72 anni con difficoltà motorie.
Un mese fa gli hanno diagnosticato un tumore al duodeno. Operazione durata circa 10 ore. Dopo averlo nutrito artificialmente, la dieta prescritta è stata omogeneizzati, pure', creme caramel. Il vomito si presenta quasi ogni giorno e da qualche settimana tosse e catarri. Una lastra ai polmoni non ha trovato nulla, una radiografia e una gastroscopia non hanno evidenziato nulla. In ospedale il chirurgo dice che è tutto normale, lo stomaco deve riprendere piano il normale funzionamento. Ieri volevano mandarlo a casa, ma alla fine gli hanno somministrato delle sacche di sangue per valori di ematocrito troppo bassi, stanno facendo degli esami delle feci perché sono molto scure, per cui non lo dimetteranno. Mi chiedo è tutto normale questo? Vomito, tosse, diarrea, mancanza di appetito.. Fino a quando? In queste condizioni è possibile mandarlo a casa? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
L'intervento subito da suo padre è stato molto impegnativo ed i sintomi riferiti possono rientrare nel post-operatorio. Le feci scure e la necessità di trasfusioni indicano un probabile sanguinamento da qualche tratto delle anastomosi ed, ovviamente, non viene ancora dimesso. Bisogna avere pazienza e fiducia nei colleghi che lo stanno seguendo.


Cordialmente