Utente 261XXX
Salve a tutti,
volevo un parere medico su un referto di curva da carico che ho effettuato in base a alcuni sintomi di crisi di fame e tremori che sono successi recentemente ma anche qualche anno fa:

Glucosio
BASALE 95mg/dl
30 min 203
60 min 205
120 min 79

Insulina basale 13.6 nu/mL
Insulina 30 min 158.6
Insulina 60 min 116.9
insulina 120 16.0


Il mio medico di base dice che l'esame che mi ha prescritto è stato superfluo poichè le glicemie a digiuno e dopo due ore dal carico sono nella norma, ma io non credo che a 60 minuti e a 30 minuti si possano avere picchi così alti. Rischio il diabete? Sono a rischio per qualche tipo di altra patologia?
Grazie a tutti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

al momento è in atto una lieve insulino-resistenza controllabile e reversibile attraverso un regime dietetico lievemente ipocalorico e, soprattutto, ipoglucidico (vanno eliminati o consumati con parsimonia cibi con un indice glicemico elevato).

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 261XXX

Iscritto dal 2012
Grazie della risposta, dottore.

Vorrei farle se è possibile, altre domande: è una condizione che può sfociare in futuro, in grave patologia?
Devo eliminare completamente gli alcolici?
Sono normopeso, anzi tendente al magro, non mangio molti dolci, ma ho sempre mangiato pasta e pane in abbondanza anche perchè mi muovevo molto a piedi e facevo sport fino a un anno fa. Dall'estate ho avuto degli attacchi d'ansia a cui sono andati a seguire delle lievi crisi di fame abbastanza frequenti e inoltre circa un mese fa avvertivo un fastidio senso di peso e fastidio al fianco dx. E' da aprile che non mi muovo più come prima e vivo in uno stato di sfiducia. Tutto può essere collegato a questa insulino resistenza? Insulino resistenza è sinonimo di iperinsulinismo? Sono spaventato perchè sembra che sia capitando tutto in una volta e in un susseguirsi di sintomi a volte illeggibili e strani
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Di nulla!

Gent. utente,

non vedo motivo di inutili allarmismi.

Certamente un'insulino-resistenza è indicativa di un dismetabolismo glucidico...ma come già detto nel precedente post "... un regime dietetico lievemente ipocalorico e, soprattutto, ipoglucidico..." è la soluzione ottimale!!

L'assunzione di alcol incide senz'altro! Pertanto, limitarne il consumo è altamente favorevole in questi casi.

Cordialmente.