Utente 257XXX
Salve.Ho un quesito che mi mette un po' d'ansia. Nel 2009, sono stata colpita da una forma di orticaria molto forte e persistente,per la quale mi e' stata fatta seguire una dieta ad eliminazione. L'orticaria si e' rilevata poi essere di natura cronica ed idiopatica ,ho fatto diversi test allergologici e non hanno trovato nulla.Ciononostante, il mio organismo ed il mio corpo reagivano a determinate sostanze e cose ugualmente,anche se sono risultata negativa alle indagini. Nel tempo , abbiamo notato che l'orticaria evolveva le sue manifestazioni,concentrando l 'apice la sera, con bolle gigantesche,multiple e rigonfiamento di occhi ,labbra,mani e piedi. Ero talmente piena di bolle e gonfiori che mi vergognavo persino ad uscire di casa. Mi e' stata prescritta una cura con diversi antistaminici e cortisone, ma ha peggiorato la situazione .Sono passata alla cura omeopatica,ma idem! Infine,dopo tre anni sono approdata a cure di tisane e ....puff,dopo un anno e' passata! In tutto questo pero' ,in questi anni e ancora oggi, mi hanno fatto continuare la dieta ad eliminazione ,reintroducendo solo il pomodoro,uvetta e pinoli. Io vorrei tanto poter reintrodurre il resto e ho fatto dei nuovi esami che mi hanno dato sempre negativo, ma al momento,faccio un esempio, che ingerisco il cioccolato,che e' l'alimento che mi manca di piu', il mio corpo reagisce.Vi spiego come. Nel 2010 ho provato a introdurre una goccia di cioccolato, la sera mal di testa e vomito. Nel 2011 mi hanno fatto uno shampoo al cioccolato,il tempo di uscire dal parrucchiere mi prude la gola ,tossisco e mi manca il respiro, e mi sento soffocare. Sul web leggo poi articoli in cui una protratta dieta ad eliminazione causa seri danni all'organismo,oppure, le allergie,una volta che prendono il via sono" ingravescenti". Ecco il mio dubbio| perche' i medici che mi seguono non me ne hanno mai parlato? Puo' essere il motivo per cui adesso reagisco al cioccolato,al quale prima non ero allergica!? Inoltre, attualmente sono fuori dalla mia dieta: FRUTTA SECCA, FRUTTI ROSSI, FUNGHI,CACAO,CIOCCOLATO,FRUTTI DI MARE, MELANZANE,da oltre tre anni, con la conseguenza,che oltre al fatto che desidero tanto rimangiarli, perche' prima dell'orticaria,li mangiavo regolarmente, ora ,dopo l'esperienza "cioccolato", ho una grande paura e sia sotto consiglio dei miei medici,che per la paura stessa, mi tengo ancora lontana da tutte queste cose.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
molto semplicemente, una persona è allergica o non lo è. Un'orticaria spontanea non può essere in grado di "inquinare" questa realtà.
I modi per stabilire se si è allergici o meno sono ben noti agli specialisti e sono in grado di risolvere anche quei casi in cui il condizionamento (inconscio) verso certi alimenti giunge a provocare reazioni psicogene.
Pertanto, La invito ad una nuova valutazione presso un Centro di riferimento dove, oltre le indagini diagnositche più semplici (che dovranno essere comunque ripetute), si pratichino anche test di provocazione con alimenti.
Saluti,