Utente 280XXX
Buongiorno,

sono un ragazzo di 30 anni che nonostante la veneranda età è alle prime esperienze sessuali con una ragazza con cui però non ho avuto ancora rapporti.
Vorrei prima precisare che non ho mai avuto infezioni o altri problemi.
Sto ora constatando di soffrire da sempre di una ipersensibilità del glande (fastidio mescolato a un leggero dolore specie nelle parti più interne) anche se non ho problemi a scoprirlo, sia quando è flaccido sia quando è eretto. Insomma l'unico problema è che quando lo sfioro o lo tocco, mi provoca fastidio (anche se questo non mi impedisce una corretta igiene intima).Ho sperimentato il problema proprio appena la ragazza vi ha posto la sua mano con conseguente perdita dell'erezione.
In questi giorni, per la prima volta, ho provato anche ad effettuare delle masturbazioni ma non sono mai riuscito a raggiungere l'orgasmo (eiaculazione che finora in tutta la mia vita ho sperimentato solo durante le polluzioni notturne).
Ho notato infine di avere la parte basse attorno al frenulo tendente leggermente al violaceo (il mio medico di famiglia dice essere ecchimosi dovuta al fatto che la mia compagna ci si è seduta sopra due mesetti fa, effettivamente sta sembrando schiarirsi).

Premetto ora che il punto che più mi impensierisce è il primo (fastidio al glande sullo sfregamento, specie delle sue parti più interne) : ho letto su internet che potrebbe essere utile lavare le parte intime con una saponetta di tabiano. Chiaramente temo di vivere in modo disastroso il mio primo rapporto
Sul problema dell’orgasmo, la motivazione potrebbe essere che forse è la prima volta che mi affaccio al mondo delle sessualità? Non ho problemi di erezioni.

Attendo impazientemente vostre risposte.

Grazie
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
non chiedo scusa ma come medico curo la persona e non mi limito ad un suo specifico organo.
1) Dalla sua richiesta traspare una grande timidezza, probabilmente patologica. Senta uno psicologo, e veda di liberarsene (della timidezza).
2) L' ipersensibilità del glande può essere dovuto a problemi psicologici (vedi sopra), infiammatori o malformativi del pene (fimosi).
Senta colleghi dal vivo.
[#2] dopo  
Utente 280XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dottore! :-)
[#3] dopo  
Utente 280XXX

Iscritto dal 2012
Salve,

ho effettuato una masturbazione con mani che odoravano di gasolio, messo in macchina un'oretta prima.

Dato che sono molto ansioso vorrei sapere se può causare qualche problema al glande.

Grazie mille.

Cordiali Saluti
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Bel colpo. Così divetna ipersensible e ci rimane anche per un pochetto.
[#5] dopo  
Utente 280XXX

Iscritto dal 2012
No veramente dottore, premetto che ho superato i problemi per cui avevo aperto il consulto, solo che ora mi è presa l'ansia perchè comunque il gasolio è tossico e pur lavando le mani l'odore rimane.

Mi faccia sapere.
La ringrazio anticipatamente,