Utente 280XXX
Dottore Buonasera,
Mia moglie, l'11 Ott 2012 ha subito un Day Surgery per un'operazione di Tenolisi ai tendini flessori alla puleggia A1 D3 mano destra in A.L. dovuta ad una Tenosinovite ai flessori D3 mano destra.
A distanza di circa 50 giorni circa, la ferita si è rimarginata completamente.
Compare però un leggero rigonfiamento in aderenza alla cicatrice, al mattino il dito rimane piegato, ed in più, accusa un dolore acuto lungo tutta prima falange, nell'atto riportarlo diritto. Potrebbe gentilmente darmi un suo parere?
La ringrazio infinitamente. Maurizio da Monza

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Sig. Maurizio,

è normale che in questa fase il dito resti leggermente incurvato e dolente.

La cicatrice interna, ben più ampia di quella esterna, ora è al massimo del suo spessore e della sua durezza, andando gradualmente ad assottigliarsi e ammorbidirsi nelle prossime settimane.

Sua moglie deve fare esercizi attivi e passivi (aiutandosi con l'altra mano) per iperestendere il dito operato, anche se tali manovre le daranno un certo fastidio, soprattutto al mattino.

Vedrà che lentamente il tutto rientrerà nell'assoluta normalità.

Buona notte.