Utente 184XXX
Salve a tutti
Il 26 novembre ho subito un intervento chirurgico durante il quale mi è stato asportato in blocco cisti e fistola.
Il mio chirurgo ha detto che di solito questi interventi vengono eseguiti con la tecnica della ferita aperta.
Lui però ha detto di averla chiusa con tre punti e utilizzando delle "sigarette".In più mi è stato messo il tubicino per drenare.Sinceramente non sono sceso nei dettagli quindi non vi saprei dire a livello tecnico cosa è stato fatto.Unica cosa è che sicuramente non sono stati applicati dei normali punti.
Venerdì 30 novembre sono andato alla visita di controllo.Mi è stata cambiata la medicazione e il medico( stesso chirurgo che mi ha operato) ha detto che punti e ferita erano perfetti.
Torno a casa e tutto procede bene fino a stamattina 3 dicembre.
Premetto che su consiglio del medico sono stato sempre attento a tutti i movimenti che facevo e ho sempre cercato di tenere le natiche chiuse.
Stamattina cmq mi alzo dal letto e dopo circa qualche secondo ho come la sensazione di un liquido scorrere lungo il sedere.Vado a controllare e passandomi la carta igienica lungo il solco intergluteo,trovo quest'ultimo sporco di sangue...un bel pò di sangue.
Dopo l'operazione il medico mi aveva detto che ci poteva essere la fuoriuscita di liquido serioso,cosa ribadita anche alla visita di controllo di Venerdì.Però dal giorno dell'operazione ad oggi,questa cosa non si era mai verificata.Stamattina ho anche chiamato il mio medico e mi ha ribadito la stessa cosa.Mi ha detto che i punti messi era difficile si potessero rompere a meno che non avessi fatto dei movimenti molto bruschi sulla zona operata.Io infatti sono sempre stato attento a tutti i movimenti,
La cosa però che mi preoccupa è il fatto di aver visto sangue di un rosso vivo nel sedere.C'è differenza tra siero e sangue?
Negli ultimi due giorni inoltre il dolore nella zona era aumentato e a seguito di questa eruzione di sangue,il dolore direi che è quasi sparito.
Possibile che ci sia stato un accumulo di liquidi all'interno della ferita dopo la rimozione del tubo di drenaggio?
Oppure qualche punto è andato?
Mercoledì ho la seconda visita di controllo...da qui a mercoledì però possono succedere tante cose.Non vorrei che uscisse tanto di quel sangue(che adesso pare si sia fermato) da crearmi qualche problema.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La differenza tra siero e sangue e' nella composizione: il primo e' formato da liquidi (trasudati o essudati) e puo' contenere a volte una piccola parte del secondo (e in questo caso si definisce siero-ematico) e di conseguenza assumere un colore piu' o meno rosa o rossastro. Il colore rosso vivo e' invece segno di sanguinamento recente e/o in atto. Comunque il fatto che il dolore sia diminuito dopo la fuoriuscita di sangue lascerebbe supporre che si fosse formata una piccola raccolta, che alla fine ha trovato la sua via d'uscita naturale. Se il sangue al momento non fuoriesce piu' non c'e' una vera e propria urgenza, ma se la raccolta dovesse essere alimentata da qualche piccolo vaso non completamente chiuso il fenomeno potrebbe ripetersi. Ad ogni modo mercoledi' senz'altro riuscira' ad avere qualche dettaglio in piu'.
Cordiali saluti