Utente 108XXX
Buongiorno,

Scrivo perché in questi giorni, cercando informazioni circa la dannosità dei telefoni cellulari, mi sono imbattuta in testi riguardanti la pericolosità di tutte quelle radiazioni elettromagnetiche che ci circondano ogni giorno nell'ambiente domestico. In merito a questo argomento vorrei porvi delle domande strettamente attinenti alla mia situazione.
Vivo con mio marito e i nostri due figli, di quasi 5 anni e di 2 mesi, in un piccolo appartamento posto al 2 e ultimo piano mansardato di una piccola palazzina.
La camera in cui dormono i miei figli e' adiacente alla cucina del nostro vicino di casa. I loro letti e quindi il materasso(lato testa)poggia direttamente su questo muro ove sono collegati tutti gli elettrodomestici del vicino (forno, p.c, lavastoviglie, forno a microonde) molto rumorosi dato lo spessore del muro di 20 cm. Ho letto su internet, su un sito apparentemente serio, che queste radiazioni non ionizzanti passano anche le pareti..
1-Devo preoccuparmi per i miei figli? E il grande che vi ha fatto 5anni attaccato a questa parete ha corso pericoli?
2-Inoltre, il vicino ha il wi fi sempre connesso 24h/24h. E' pericoloso negli anni e fino adesso puo' aver arrecato danni?
3-Ora, vorrei anche chiedervi se i cellulari accesi in casa (in questo periodo io e i miei figli siamo quasi sempre in casa) e tenuti nella stessa stanza (soggiorno+ang.cottura) in cui passiamo quasi l'intera giornata, sono pericolosi per i piccoli?Dato che la distanza, vista la dimensione del locale, e' ravvicinata (da 1 a pochi metri).
4-Un'ultima domanda: l'antenna tv del piccolo condominio in cui vivo (7unita') e' posta sul tetto e ben visibile dal velux del nostro appartamento, in quanto posta sul tetto del vano scale adiacente il soggiorno. E' pericoloso anch'essa?
Tutte queste domande sono solo a tutela dei miei bimbi in quanto mi fa stare male solo il pensiero di potergli causare un qualche problema in questa situazione, soprattutto per il fatto che siamo in casa tutti i giorni o quasi.
Vi pregherei di rispondermi a tutto, se possibile. Vi ringrazio di cuore.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

le replicherò la stessa risposta già data ad un altro utente.

Per elettrosmog si intende l'inquinamento elettromagnetico da radiazioni non ionizzanti prodotte da emittenti radiofoniche, cavi elettrici percorsi da correnti alternate di forte intensità, reti per telefonia cellulare, telefoni cellulari ed apparati wireless utilizzati in ambito soprattutto informatico.
Dei cellulari, per esempio, si calcola che nel mondo ve ne siano ben 5 miliardi in uso.
 
Della questione delll'elettosmog se ne sta parlando da molti anni; nel web sono sorti decine di siti che se ne occupano, quasi sempre in modo integralista "contro".
Non vi è consenso tra gli scienziati circa la gravità del rischio; da alcuni studi pare che il rischio di glioma o altri tumori cerebrali aumenti negli utilizzatori di cellulari, altri studi non hanno mostrato alcun aumento del rischio, come pure una serie di altri studi caso-controllo precedenti e più piccoli.
Anche per la vicinanza ai tralicci di alta tensione non vi sono studio che ne abbiano confermato una effettiva pericolosità.
D'altra parte, se fosse vera una correlazione fra tumori e elettrosmog, tutti noi saremmo esposti al rischio, non soltanto lei che si trova nelle vicinanze di un traliccio.
Concordo, però, con un  atteggiamento di cautela e nella fissazione di regolamenti, oltre che nella ricerca di nuove tecnologie che tendano a ridurre le emissioni di radiofrequenza; ma non concordo sul fatto che si debba fare sulla gente del terrorismo psicologico, se non si hanno sufficienti prove di una rilevante pericolosità di questo tipo di radiazioni.
 
Alla luce di quanto sopra, mi sento ancora di rispondere con la frase: 
"finora non è stata provata scientificamente l'esistenza di un rischio rilevante per la salute umana".

Pr maggiore informazione:
http://www.medicitalia.it/mariocorcelli/news/1325/Elettrosmog-pericoloso-o-no


Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno Dott. Corcelli,

la ringrazio per la risposta anche se molto generica a differenza dei miei quesiti molto molto specifici..... Il suo articolo l'avevo già letto prima di scrivervi; con la richiesta di consulto cercavo solo delle informazioni precise circa la mia specifica situazione.

Mi permetto però di chiederle almeno una precisazione: ma a quale traliccio si riferisce quando scrive <<Anche per la vicinanza ai tralicci di alta tensione non vi sono studio che ne abbiano confermato una effettiva pericolosità.D'altra parte, se fosse vera una correlazione fra tumori e elettrosmog, tutti noi saremmo esposti al rischio, non soltanto lei che si trova nelle vicinanze di un traliccio.>> ???
Si riferisce all'antenna tv posizionata sul tetto adiacente il mio soggiorno e che serve i 7 appartamenti della palazzina in cui viviamo? Io e la mia famiglia siamo esposti ad un'antenna tv dannosa come un traliccio?? Non capisco.

Spero mi darà una risposta specifica che mi chiarisca questa frase che mi ha preoccupata molto. Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

mi spiace averla involontariamente preoccupata

la mia risposta riguarda tutte le radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti, emesse da radio, televisioni, cellulari, sistemi wireless-wi-fi-bluetooth, forni a microonde, antenne tv e antenne radio, ripetitori per cellulari, tralicci alta tensione, eccetera eccetera

la sua situazione è quella comune a tutti noi
che viviamo immersi in un continuo e ubiquitario incrocio di queste multiple radiazioni

buona giornata