Utente 635XXX
Una domenica presos una casa di campagna con la famiglia. Il camino acceso, pulisco alcune macchie ad una stufa con del Vim Clorex (detergente in polvere a base di cloro 5%) e getto stupidamente nel fuoco i tovaglioli di carta usati con il prodotto chimico (circa un cucchiaio di polvere). Entro pochi minuti dal camino si sente un odore di plastica bruciata ed apro le finestre. Dopo 30 min. arrivano moglie e bambino(18 mesi che cerco di tenere fuori ma non ci riesco totalmente (non sapendo se/quale pericolo ho causato non sò se insistere ad oltranza)il quale ogni tanto entra in stanza per buttare foglie nel camino, in totale è stato presente 10-15 minuti circa), mentre la mia presenza totale è stata di 1,5 ora circa.L'odore cessa in 2-3 ore. Alla sera sento gola ed occhi bruciare (in modo comunque sopportabile, non forte). Mi documento e scopro che il cloro bruciato produce diossina, oppure potrei avere provocato una intossicazione da detergente. Può avere causato dei danni al bambino ? E' opportuno eseguire qualche esame x lui o segnalare la cosa al pediatra ? Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Finzi
28% attività
0% attualità
12% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
E' una banale irritazione da cloro, la diossina non c'entra.
Stia sereno.
[#2] dopo  
Utente 635XXX

Iscritto dal 2008
gent.mo dott. Finzi
la ringrazio molto per la sua rassicurante risposta