Utente 274XXX
Buongiorno, da circa 4 mesi presento un fortissimo dolore sotto al ginocchio sx(il primo consulto l'ho fatto al pronto soccorso 4 mesi fa con esito "Edema probabilmente da stress o trauma"),passati i giorni di riposo il dolore era incessante e da lì inizia il mio calvario esami su esami
Il mio medico mi ha fatto effettuare una risonanza magnetica ed una radiografia. Nell'immediato, dopodichè ho effettuato una tac, un ecodoppler arti inferiori, 2 esami del sangue, visita ortopedica, dermatologica, podologica.
Partendo dal fatto che sono in menopausa e soffro di osteoporosi, nella radiografia non hanno rilevato anomalie, nella risonanza rilevano una massa tibiale di circa 62mm e consigliano una TC. Nella Tac non rilevano nessuna alterazione ossea e nessun anomalia.
A livello cutaneo presento un ematoma puntiforme di circa 5mm, e un leggero rigonfiamento che nell'arco di questi mesi è aumentato di dimesione come per il dolore oramai insopportabile.

Questo è l'esito della tac:
Esame Tc mirato alla valutazione della gamba sinistra mediante tecnica spirale a strato sottile.
Non alterazioni morfo-strutturali dell'osso nel volume di acquisizione.
Non presente ispessimento periostale nella segnalata sede al terzo medio della diafisi tibiale anteriore, al cui livello è visibile unicamente ispessimento ipodenso dei tessuti molli superficiali, con adiacenti minute e ovalari calcificazioni.

Il medico curante non sa più dove sbattere la testa, mi ha prescritto una biopsia ad ago aspirato e quando sono andata per effettuarla mi han detto che non sanno cosa aspirare da biopsiare perchè non cè una massa palpabile ma solo un rigonfiamento. E prelevare una parte di tessuto non sanno cosa vanno a tagliare e potrebbe portare delle gravi conseguenze se dovesse essere qualcosa nel sottocute.

Cosa posso fare??
Non sono un medico da perfetta ignorante in materia se potete indirizzarmi verso qualche similsoluzione ve ne sarei davvero grata.

Se serve posso allegare foto o altri esiti di esami, non so più dove andare per capire cosa non mi fa più camminare dal dolore.

Grazie per la disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La competenza dovrebbe essere ortopedica. Cosa ha riferito tale specialista dopo la visita ? Ha effettuato terapie locali ?

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno e grazie per la risposta celere.
Dunque l'ortopedico mi ha mandato a fare una risonanza dicendomi che non essendoci problemi di origine scheletrica o di contusioni ossee non era di sua competenza.

L'esito della risonanza magnetica:

Non lesioni focali sospette, in sede di dolore riferito.
Modico ispessimento del tessuto sottocutaneo, con ecostruttura disomogenea. No ematomi

Dopodiche il medico curante mi ha indirizzato ad un dermatologo
Segue L'esito:

Si evidenzia un edema a livello sottocutaneo. Cute intaccata.
L'ipotesi più plausibile è una genesi vascolare (stasi del microcircolo??)
Si consiglia accertamenti. Nel mentre riposo.

Ecco detto questo ho fatto 2 settimane di riposo totale, ma il gonfiore è lievemente aumentato, e localmente quella parte è più calda rispetto al resto della gamba e sento "picchiettare" incessantemente specialmente la sera quando mi corico.

Tra 1 ora circa ho un appuntamento dal mio medico curante ma sono davvero sfiduciata.

Ho effettuato terapie locali con pomate antifiammatorie all'arnica.
Ciclo di iniezioni anti trombosi.
Ciclo di iniezioni antifiammatorie e paracetamolo.
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sconfortante e sinceramente mi troverei in difficoltà a darle suggerimenti dopo gli accertamenti e le terapie che ha fatto. Cercherò di meditare e spero di darle qualche suggerimento.

Cordialmente