Utente 280XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 27 anni e da quando ne avevo circa 8 soffro di improvvise tachicardie a riposo della durata di pochi minuti. Non ho mai fatto accertamenti..solo ultimamente mi sono decisa a fare un'holter dal quale non emerge nulla di anomalo. vengono solo segnalati alcuni episodi di improvviso incremento della fc con tachicardia con onda P positiva sinusale. (fc max durante le crisi 196bpm) assumo già un betabloccante (100mg di metoprololo) perchè soffro di ipertensione essenziale. Posso fare qualcosa per limitare queste crisi? so che non sono pericolose per la vita, però non sono molto piacevoli! grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
una tachicardia con frequenze superiore ai 150 battiti possono esser indicative di anomali elettriche cardiache che andrebbero sicuramente approfondite con uno studio elettrofisiologico. Si consulti con il curante per l'indicazione a un buon centro aritmologico.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 280XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio Dottore per la risposta.
Pensavo che la tachicardia sinusale, benchè fastidiosa, non necessitasse di alcun approndimento diagnostico.