Utente 280XXX
Buona sera.
Ho 37 e da domenica ho il braccio sinistro indolenzito con dolori nella spalla e nel fianco sinistro a momenti.
Questa mattina avevo anche la gamba indolenzita.
Nel pomeriggio questi sintomi sono passati, almeno sembra, e invece ho un dolore costante allo sterno e senso di sbandamento.
Non sono andata dal medico ne al PS, tenga presente che ho, a volte durante la giornata, dolore alle spalle.
Grazie per la sua attenzione e buon lavoro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
I sintomi che riferisce non sembrano di origine cardiaca ma piuttosto neurologica (mi dà da pensare il senso di sbandamento: non riesce a camminare diritta? O ha solo una sensazione soggettiva di capogiro?) o muscolare. Sarebbe anche interessante capire se c'è anche perdita di forza oltre all'indolenzimento e se c'è stata una progressione (es. indolenzimento prima alla mano, poi esteso anche al braccio, poi anche alla spalla ecc.) o se il disturbo è migrante (ora qui ora là).
[#2] dopo  
Utente 280XXX

Iscritto dal 2012
Prima di tutto grazie per la risposta velocissima.
Per quanto riguarda lo sbandamento è soggettivo...cammino dritta...o solo l'impressione che le cose intorno ruotino.
Per quanto riguarda l'indolinzimento di solito è improvviso e su tutto l'arto e nessuna perdita di forza...quindi dice che il dolore allo sterno e l'indolenzimento non sono collegati?
Grazie ancora
[#3] dopo  
Utente 280XXX

Iscritto dal 2012
Prima di tutto grazie per la risposta velocissima.
Per quanto riguarda lo sbandamento è soggettivo...cammino dritta...o solo l'impressione che le cose intorno ruotino.
Per quanto riguarda l'indolinzimento di solito è improvviso e su tutto l'arto e nessuna perdita di forza...quindi dice che il dolore allo sterno e l'indolenzimento non sono collegati?
Grazie ancora
[#4] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Buona sera a lei.
Il dolore cardiaco di solito comincia come retrosternale (non è "allo sterno" ma piuttosto interno) e poi si irradia al braccio. Compare abitualmente sotto sforzo, e non dura in genere che pochi minuti (se dura più a lungo siamo all'evoluzione in infarto). I dolori che prova lei sembrerebbero legati a nevralgia di origine cervicale (provi a palpare la nuca e il collo vicino alle vertebre e a vedere se c'è qualche punto in cui i muscoli sono contratti e/o in cui la pressione delle dita provoca dolore). che può irradiarsi anche allo sterno. Anche la sensazione di vertigine può essere legata a problemi cervicali. L'esposizione al freddo o al vento può scatenare i sintomi. Ovviamente la mia è solo un'ipotesi, e ci vuole una visita diretta per verificare. Provi a prendere un anti-infiammatorio per un paio di giorni, intanto, e ad applicare una preparazione a base di canfora (o altre creme/unguenti per i traumi) sui punti dolenti.
[#5] dopo  
Utente 280XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio infinitamente
Dopo una visita medica il mio dottore ha detto che sono le vertebre cervicali.
Oggi però ho un nuovo sintomo che non so se può essere collegato alla cervicale...ho la sensazione di "gola chiusa"....non so se lei può darmi una risposta...comunque la ringrazio ugualmente.
Saluti
[#6] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Sempre più difficile... la gola chiusa non è un sintomo tipico da cervicali.
Le viene a riposo, durante sforzo, dopo aver mangiato o bevuto qualcosa in particolare, quanto dura?
Per le cervicali il suo medico le ha prescritto una terapia? Anti-infiammatori o fisioterapia? E se sì, funzionano?

[#7] dopo  
Utente 280XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno dottoressa.Il mio medico mi ha dato solo una serie di esercizi di cui già sto constatando i benefici.
La sensazione di gola chiusa la percepisco soprattutto quando sono seduta anche se penso possa essere una manifestazione ansiosa per questo piccolo problemino.
Cosa ne pensa?
Saluti e grazie sempre
[#8] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Sì, se viene a riposo, mentre è seduta, probabilmente è ansia. Sono contenta che abbia un medico intelligente che le ha dato degli esercizi da fare (certi si limitano all'antidolorifico che funziona magari subito, ma a lungo termine non è risolutivo) e che questi facciano effetto. Aspetti un po' e faccia caso se per caso il disturbo è legato all' assunzione di bevande gassate o di cibi ricchi di grassi (pandoro, panettone). In tal c aso penserei a una forma di reflusso.