Utente 246XXX
Buona sera spettabili dottori,a causa di un fortissimo dolore al costato sotto il seno,mi sono rivolta al mio medico di famiglia che anche a causa di una tosse un po insistente tramite auscultazione ha sospettato una broncopolmonite,sono andata a fare l rx 2 proiezioni d urgenza,ma il medico non ha trovato nulla.
Ritorno dal mdf,il quale xo' non convinto mi prescrive 10 punture di rocefin,ma non mi dice niente del dolore forte a queste costole,ma a me non permette nemmeno di dormire,se respiro a fondo,tossisco,e sopratutto mi tocco quei precisi punti mi fa saltare dal dolore,il mdf dice solo che e' un dolore intercostale,a me e' venuto fuori cosi dalla sera alla mattina ,non ho sbattuto ne mi sono rotta le costole,ma per il dolore e' come se lo fossero.Oggi e' il quinto giorno che faccio il rocefin x la broncopolmonite,il dolore alle costole e' leggermente diminuito,ma sempre presente,non so piu' che fare,dalla lastra risulta tutto apposto!!inizio ad avere molta paura che possa essere qualcosa di bruttoqualche tumore bo non so,faccio brutti pensieri!vorrei capire da cosa possa provenire il dolore?confido in una vostra risposta!

Distinti
Saluti
[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
16% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile utente, l'antibiotico può avere un ruolo nel migliorare la sua tosse, se vi è sotto una probabile forma bronchitica, ma se il dolore che lei avverte è di natura intercostale e non pleuricopolmonare come mi sembra di capire, la sintomatologia dovrà essere migliorata con una terapia antidolorifica adeguata. Se la radiografia è negativa ed il dolore è leggermente diminuito, al momento non ha motivi per pensare a patologie più gravi.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille della risposta Dott.Sforza,domani sara' l ultimo giorno di terapia antibiotica con rocefin,klacid500 e 16mg di medrol.
Per esporle illa situazione le riporto il referto dell rx torace :
Problema clinico:dolore emitorace dx.
Non segni di pnx.
Lieve incremento della trama bronco vascolare in sede basale.
Alcune strie ipodiafane in sede basale.
Aspetto lievemente sfumato dell emidiaframma di dx medialmente.
Seni costofrenici apparentemente liberi da versamento.
Ombra cardiaca nella norma.
Domani finisco terapia e sabato ripetero' di nuovo l rx.
Il dolore ancora c'e' siamo scesci con l intensita ma e' sempre presente,non si riesce a capire se sia muscolare o meno,con il respiro profondo lo avverto,come avverto dolorabilita' al tatto delle costole in questione.
Dimenticavo che ho anche effettuato l rx dell emitorace per costole destre,ma non c'e niente che non vada!
Veramente non so piu' quello che pensare c'e' chi dice che ho la pleurite secca e chi invece dice che e' solo dolore muscolare!
Lei gentile Dott Sforza cosa ne pensa?
Distinti
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
16% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
L'rx che ha descritto, in prima ipotesi farebbe pensare più ad una problematica neuromuscolare, ma se la pleurite secca può essere compatibile con la clinica e con il referto della radiografia da lei letto nonchè dalla persistenza del dolore, dovrà meglio stabilirlo eventualmente uno pneumologo.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
Grazie di nuovo Dott Sforza.
Proprio stamattina mi sono recata dal mio medico di famiglia(dato che oggi ho finito la terapia)secondo lui anche se avessi la pleurite la cura che ho fatto e' adeguata,ma del dolore mi dice che mi puo' durare anche per mesi (se fosse pleurite secca).
Comunque sabato mattina ho di nuovo l rx di controllo,dopo di che sempre secondo il mio medico di famiglia non dovro' fare piu' nessun controllo perche secondo lui e' sufficiente (3 rx in 15 giorni).Abbiamo comunque capito che il dolore e' molto superficiale,oggi mi ha fatto prendere brufen 600!Pero' io mi chiedo ,se non mi ha fatto niente il cortisone a cosa serve il brufen?e sopratutto secondo lei un dolore pleurico puo' persistere per tutto questo tempo?

Distinti saluti
[#5] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
16% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile utente, il brufen è un antiinfiammatorio non steroideo e probabilmente il curante ha voluto sostituirlo al cortisone per non utilizzare quest'ultimo per un periodo troppo lungo, ritengo. Riguardo al dolore conservo i miei dubbi che possa il dolore dipendere da una pleurite, non per la durata ma per le caratteristiche, comunque se così fosse la terapia antibiotica oltre a spegnere il processo infiammatorio, dovrebbe risolvere anche la sintomatologia dolorosa.
Saluti.
[#6] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
Grazie di nuovo della risposta,scusi se sono un po' assillante!
Comunque ritornando al dolore,se come lei pensa di origine muscolare,il brufen dovrebbe fare effetto!?E poi secondo lei ho bisogno di ulteriori indagini/accertamenti?
Ripeto che ho anche effettuato l rx monolaterale 2 proiezioni costole destre,che dice:
Non lesioni ossee traumatiche o strutturali.
Dopo cio' anche un eco al seno per essere piu' tranquilli,ma anche qui tutto ok!
Allora se fosse come lei pensa (dolore muscolare) cosa dovrei fare?

Distinti saluti
[#7] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
16% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
L' antiinfiammatorio può migliorare la sintomatologia. Se persistesse la problematica dovrebbe consultare uno pneumologo o un chirurgo toracico, per gli ulteriori accertamenti o decisioni terapeutiche.
Saluti.