Utente 275XXX
Gentile Dottore vorrei gentilmente sottoporre a una sua valutazione la situazione di mio padre di anni 70 operato circa un anno fa a un carcinoma renale sx con asportazine completa del rene. Ad aprile di quest'anno fatta la tac di controllo l'amara sorpresa "formazioni nodulari disseminate in emtrambi gli emotoraci".Si decise allora di iniziare una terapia chemioterapica con il farmaco "Sutent"
A giugno papa' cominciava ad avere difficolta' a respirare in seguito a un versamento pleurico nell'emitorace di sx. Su consiglio del suo Oncologo e di un Pneumologo a luglio fu deciso di effettuare un drenaggio con la tecnica del talcaggio. Papa' adesso e' al quinto ciclo con il chemioterapico e le sue condizioni generali sono abbastanza buone finche' e' in cura, mentre decadono progressivamente al termine della stessa con fitti dolori dietro la schiena dalla parte sinistra trattati con co-effergan o voltfast ma con scarsi risultati. Purtroppo papa' non sopporta altri farmaci a base di oppiacei.
L'ultima Tac effettuata recita cosi.
" Pervie le principali diramazioni bronchiali a dx. Formazioni solide con aspetto a placca interessano la pleura dello sfondato costovertebrale posteriore e marginocostale di dx. La maggiore misura 14x5 mm. L'emitorace di sx appare occupato nei 4/5 inferiori da versamento pleurico saccato che determina atelettasia del lobo inferiore di sx e atelettasia dei segmenti posteriori del lobo inferiore di sx. La densita' del versamento pleurico appare disomogeneacon presenza nel contesto della parete del versamento pleurico di placche solide la maggiore di 20mm. Il mediastino appare lievemente deviato a dx. Fegato di dimensioni normali con densita' conservata. Colecisti normodistesa. Pancreas regolare. Milza in sede, un po' ingrandita. Esiti di nefrectomia a sx. Rene di dx di dimensioni lievemente ingrandite a profili e densita' regolorari. Surrene di dx regolare. Presente modesta quantita' di liquido libero in piccolo bacino. All'ilo splenico sono evidenti alcune formazioni linfonodali il maggiore di 15 mm. Altre formazioni linfonodali sono evidenti tra i vasi del meso in addome superiore. Dai profili del sigma sporgono alcune estroflessioni diverticolari." Le chiedo si puo' fare ancora qualcosa per lenire i dolori e posso avere ancora speranza. Attendo una sua gentile risposta. Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Purtroppo in cas complessi ed avanzati come quello descritto è difficile esprimere per via telematica pareri circa "speranze" o "risultati".
Per quanto riguarda la terapia antidolorifica i mezzi farmacologici a nostra disposizione sono notevoli ed efficaci.
Esistono tantissimi farmaci antinfiammatori, oppiacei di diversa natura che agoscono bene.
Bisogna solamente trovare il farmaco giusto alle giuste dosi e capirà che questo non lo si può fare via internet.