Utente 106XXX
buonasera sono un ragazzo di 29 anni, che da 6 anni soffre di eiaculazione precoce,
in questi anni ho avuto molti problemi con la mia ex partner perchè non sono mai riuscito a soddisfare eccetto "alcune volte" (in determinate situazioni.. letto dei genitori)...
la causa credo sia anche mentale, perchè si sono verificati molti episodi che reputo strani..
sul punto di vista fisico , sono stato operato dopo la comparsa della eiaculazione precoce di
varicocele ..
fimosi
ernia del disco (da cui è comparsa un incontinenza acuta)
stenosi uretrali dove il collo della vescica è tutt'ora "marcato"
emorroidi
appendicite
e dopo un ultimo esame consigliato dal dermatologo (6 anni fà per una sospetta clamidia ) è risultato avere il virus della klubsella

il problema a parte l'incontinenza
nasce con la presenza di una eiaculazione solo nel "momento della penetrazione"
perche sè il partner effettua la masturbazione non c'è eiaculazione.. ho provato anche ad usare preservativi ritardanti.. ma niente.. e mi provocano solo un forte dolore nei giorni seguenti...
adesso nonostante tutte le operazioni che ho avuto , come posso fare a risolvere o ad essere indirizzato nella direzione giusta per risolvere questo problema angoscioso che ha provocato secondo me la rottura di un rapporto .
grazie a tutti per le risposte..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
è necessario risolvere principalmente la sua influenza psicologica sulla sfera sessuale per poi cercare un guiusto equilibrio nella propria vita sessuale con l'ausilio di un esperto andrologo.
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
buonasera dott. Scalese la ringrazio per la gentile risposta, vorrei porre solo un altra domanda, in che modo , lei dice che devo curare la mia influenza sessuale?
rivolgendomi prima da uno psicologo?
o sessuologo?
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

lei, nonostante la giovane età, ha dovuto affronatre una serie di interventi chirurgici che potrebbero influenzare la sua capacità a controllare l'eiaculazione.
Il fatto di riuscire od essere riuscito a controllare, qualche volta, la tempistica eiaculatoria ci fa capire che il fenoemno non dovrebbe angosciarla in maniera eccessiva.
cerchi di dedicarsi ai rapporti sessuali non in termini di "velocità" ma in termini di "qualità" del rapporto stesso
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
dottore , lo sò... ma il mio rapporto sentimentale a cui tenevo tanto è andato a farsi friggere grazie al fatto che non riuscivo a portare all orgasmo la mia partner...
.. dopo questo episodio ho conosciuto una mia ex (con cui avevo un rapporto normale (quasi 7 anni fà) ed ho avuto gli stessi problemi...
non vorrei che siano interessati i muscoli pelvici...
anche perchè non riesco a svuotare tutta la vescica... (residuo 400 500 cc )
ed ho l'ano stretto anche se molti medici mi hanno detto che l'operazione effettuata con i metodo longo è stata fatta molto bene... (anche se non riesco a defecare normalmente)
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Potrebbe essere necessario un colloquio multidisciplinare sia con l'andrologo che con il psicosessuologo.