Utente 280XXX
sto facendo 1 siringa sottocutanea di eparina al giorno dopo operazione di flebectomie .mi e' capitato due volte dopo iniezione nella pancia che nella siringa vuota ci fosse un po' di sangue e dal buco dell'iniezione uscisse del sangue.gradirei sapere se cio' puo'portare conseguenze visto che sul bugiardino vi e' scritto che le iniezioni non devono essere fatte ne' in vena etcc.vi ringrazio e vi saluto .vittorio.se potete avrei un'altra curiosita' .ma perche' per 10 giorni dopo operazione di flebectomie devono essere fatte queste singhe di eparina?grazie di nuovo.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
le iniezioni sottocutanee di preparati con Eparina vanno somministrate di preferenza nella zona dei fianchi; è opportuno che la piccola quantità di aria contenuta nella siringa NON venga preventivamente eliminata, ma iniettata nel sottocute al termine del farmaco, con lo scopo di "ripulire" l'ago ed evitare che il rpincipio attivo esplichi la sua azione anticoagulante direttamente nel derma attraversato. Dopo l'iniezione non vanno eseguiti movimenti di strofinamento, ma solo una circoscritta e prolungata compressione in corrispondenza del punto di iniezione.
La somministrazione accidentale in vena non produce effetti comportanti particolare pericolo e NON va eseguita alcuna aspirazione preventiva.
La decisione di prescrivere Eparina dopo operazione di flebectomia spetta al Chirurgo operatore e solo lui sarà in grado di fornirLe chiarimenti in tal senso.
Sicuramente opportuna resta una adeguata elastocompressione.