Utente 379XXX
Salve,
volevo chiedere quale è la migliore soluzione per un molare che si è spezzato... il danno nn è grande perchè è un piccolo pezzo che è andato, il problema è che si è rotto proprio dalla gengiva lasciandola scoperta.
Il dente ha già subito 10 anni fa otturazione ma nn devitalizzazione, si può ricostruire? Il parere del dentista è di incapsulare perchè dice che nn si può ricostruire sopra alla gengiva.... è così?
questo è il mio dubbio...
nn sarebbe meglio la ricostruzione? terrei il mio dente e spenderei meno!
Grazie
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Se l'entità della sostanza dentale persa è importante trovano migliore indicazione rispetto alle ricostruzioni dirette quelle indirette tra le quali vanno annoverate le corone protesiche (capsule).
Non posso esprimermi nel suo caso specifico in quanto manca il riscontro clinico reale.
Se ha dei dubbi sull'opzione terapeutica indicata dal suo dentista si faccia visitare da un altro dentista e chieda un secondo parere.
Cordialità
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Capsula.
Serve a scaricare le forze che gravano sul dente (indebolito dalla masticazione) su dente sano.
[#3] dopo  
Utente 379XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per la cortese e celere risposta,
di sicuro chiederò un altro parere,
volevo solo essere più preparata alla scelta sapendo appunto le differenze tra ricostruzione e capsula...
quindi la ricostruzione può avvenire solo se la parte persa è poca... nel mio caso è un quarto del dente forse anche meno solo che rimane scoperta un pò di gengiva... il mio dubbio è: si può ricostruire sulla gengiva?
e per quanto riguarda la capsula quale è il materiale che dura di più, la ceramica?
e la capsula di resina dura?
Grazie ancora....
in attesa
cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
"si può ricostruire sulla gengiva?" No, nè si può far una capsula che chiuda sulla gengiva. Se la gengiva copre il margine dentario fratturato va spostata con un piccolo intervento che si chiama allungamento di corona clinica.
"quale è il materiale che dura di più, la ceramica?" il miglior compromesso tra durata ed estetica è senza dubbio la ceramica...a meno che non si voglia far fare una capsula di solo metallo decisamente inaccettabile dal punto di vista estetico ai nostri giorni.
La resina composita si usa per gli intarsi non per le capsule, può essere una scelta ponderata ma vanno fatti quando c'è la giusta indicazione.

saluti
[#5] dopo  
Dr. Carlo Alessandro Aversa
28% attività
0% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
gentile Signora,
capisco le risposte dei colleghi che cercano di attenersi al tema delle sue domande ma non posso fare a meno di dirle alcune cose che, ovviamente, da "non addetta ai lavori" lei non può immaginare:
1. non esiste un materiale che dura più di un altro; tutti durano, in teoria, molto più della vita di un essere umano; esiste il bravo e scrupoloso professionista nelle mani del quale lavori manufatti come i nostri fanno durare di più il dente (vero punto critico che non dura) e colleghi "meno scrupolosi" nelle mani dei quali il miglior materiale mal usato manda in malora in breve tempo i denti trattati; cercherei quindi un bravo professionista più che un materiale durevole.
2. da quanto sopra discende anche che nel suo caso qualcuno particolarmente capace potrebbe darle ottimo risultato a lungo termine con una ricostruzione ben fatta, magari spostando la gengiva come diceva il collega Di Iorio e altri potrebbero proporle la corona; cosa è meglio? E' meglio quello che il dentista con cui parla sa fare meglio ma lei non potrà mai saperlo se non fra qualche anno, a posteriori.
Per concludere:
Molto più importante scegliere l'operatore di chiare e provate capacità e competenza che le consiglierà il meglio per il suo caso che prendere info su generiche cartteristiche dei materiali che poco hanno a che vedere con una corretta diagnosi del caso e la corretta formulazione di un piano terapeutico. Non sarà lei a scegliere il materiale, ma chi esegue con competenza il lavoro e sa bene qual'è il più adatto caso per caso.
saluti
[#6] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
Il Signore (se non è credente, può sostituire la parola con "la natura") le ha fornito dei denti in grado di durare oltre 100 anni.
Denti perfetti, resistentissimi, inattaccabili.

Non esiste un materiale così perfetto da superarlo, in qualità e durata.

Nonostante questo, la nostra incuria e le nostre abitudini viziate hanno fatto si che questo materiale (il dente) così perfetto si guastasse.

Noi poveri uomini dentisti facciamo di tutto per avvicinarsi a tale perfezione, e non possiamo riuscirci.
Possiamo lavorare al meglio avvicinarci, ma non siamo Dio.
Anche se qualche dentista, a volte, pensa di lavorare meglio di lui.

Mi associo al dr. Aversa: scegla un serio e capace professionista.
Non un materiale che, per quanto valido, è comunque una imitazione dell'oroginale.
[#7] dopo  
Utente 379XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio tutti per le risposte,
indubbio è che siamo sempre alla ricerca di professionisti che non si limitino a credere si esserlo ma che ci invoglino con i fatti a fidarsi di loro.
(parlo per la mia esperienza, cerco altri pareri proprio per avere un quadro più completo della situazione visto che non ne so molto in materia)
i dubbi di noi comuni mortali e "non addetti ai lavori" nascono sempre per l'incapacità di altri di riconoscere i propri limiti, purtroppo.
Comunque mi affiderò al parere del mio solito dentista con cui dovrò vedermi a breve e speriamo che riuscirà ad essere esaustivo e convincente.
Grazie ancora per la disponibilità, visto che mettete a disposizione il vostro tempo per colmare i nostri dubbi
buon lavoro