Utente 281XXX
Salve.
Venerdì sera oltre a dolore e senso di freddo al braccio sinistro ho notato anche che le vene del braccio avevano assunto un colore bluastro (più scuro rispetto al solito) ed erano estremamente visibili persino sul petto. Questo fenomeno si è ripetuto continuamente (anche tutt'ora) coinvolgendo ad alternanza anche la gamba destra. I sintomi si verificano in quest'ordine: il braccio inizia ad indolenzirsi e a raffreddarsi pian piano, le vene si scuriscono e diventano più evidenti e il cuore inizia a battere forte e veloce ma con momenti in cui sembra avere dei rallentamenti. Succesivamente ho risentito anche di senso di nausea e pesantezza al petto con difficoltà di respiro (che diviene sempre più affannoso). Il tutto, dopo aver raggiungto il culmine, pian piano passa ma devo assolutamente alzarmi e camminare muovendo ripetutamente il braccio o la gamba a seconda dei casi.
Da alcuni anni hanno riscontrato un lieve soffio al cuore e un alto valore di Streptococco nel sangue (alcuni anni fa i valori di TAS e VES erano molto al di sopra della media, sono poi stati curati e pian piano stanno scendendo e tornando nella norma ma continuando a tenerli sotto controllo con analisi del sangue ogni 6 mesi). Assumo come pillola anticoncezionale 'Belara' da due anni e mezzo e ora sono all'ultimo giorno della fase mestruale (ultimo giorno di mestruazioni).
Stamattina mi sono recata in Pronto Soccorso (sotto consiglio del medico di base), mi hanno visitata facendomi fare solo degli esercizi neurologici senza nemmeno controllare i battiti cardiaci, la pressione o qualsiasi altra cosa. Mi hanno dimessa con l'impegnativa per prenotare una visita neurologica non urgente.
Cosa ne pensate? Io non mi sento per niente tranquilla a rimanere con questi sintomi, non è possibile essere sempre stanca e con la paura di poter stare male da un momento all'altro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I disturbi che lei riferisce on hann niente a che vedere con il so cuore.
Penso che lei abbia una sindrome ansiosa molto importante.
Ne parli con il suo medico
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Riferirò. Grazie mille, davvero.