Utente 254XXX
Salve Dottore, sono un ragazzo di 23 anni. Anni fa ho avuto dei rapporti sessuali con diverse persone, alcune volte provavo un piacere intenso sin dalla prima penetrazione, tanto da portarmi facilmente all'orgasmo, spesso dovevo toglierlo o aspettare di perdere la sensibilità per proseguire, altre volte mi è capitato di durare all'infinito anche con la stessa donna con cui riuscivo a raggiungere l'orgasmo da subito. Ultimamente sono 2 mesi che prendo Paroxetina e Xanax, e non so se sia per questi farmaci, ma raggiungere l'orgasmo è pressochè un'impresa da leone tanto che mi stanco parecchio per riuscirci con la masturbazione mentre non riesco proprio con la penetrazione e con l'orale, non riesco a sentire più il piacere che avevo anni fa che anche se era più pericoloso mi dava grande soddisfazione.. ora volevo sapere se il problema sono i farmaci e cosa potrei fare per aver ancora il piacere sin dall'inizio... :)grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
non è facilissimo rispondere da qua: quei farmaci rallentano l' orgasmo, ma esistono anche connotazioni psicologiche da come racconta il problema. Da considerare inoltre che le benzodiazepine possono dare alterazioni ormonali che a loro volta rallentano pure l' orgasmo. Detto questo le consiglio di discutere la cosa col suo psichiatra, per utilizzare antidepressivi che non abbiano quel problema, poi se persiste al cambio di farmaco, consulti esperto collega andrologo.