Utente 120XXX
Salve,
sono una ragazza di 26 anni.
20 giorni fa sono stata operata per la chiusura del PFO scoperto a seguito di una paresi gamba e braccio destro avvenuti il giorno di pasqua.
Dopo l'intervento avevo normalmente episodi di extrasistole e tachicardie che sono andati via via diminuendo nei giorni di malattia fino a scomparire quasi del tutto.
In questi giorni ho ricominciato a camminare, in quanto ho preso una settimana di ferie a seguito della malattia, e i fenomeni prima descritti si sono ripresentati con una certa frequenza durante la camminata per le vie del centro o quando mi siedo a seguito di una commissione.
Volevo chiedere se questo è una cosa normale. Oltre a ciò volevo chiedere come mi devo comportare nell'ambito lavorativo in quanto svolgo un lavoro pesante in una azienda di prodotti ittici dove i ritmi sono serrati e si devono alzare anche pesi. Come devo comportarmi? Posso riprendere a lavorare tranquillamente o devo prendere qualche precauzione?
La ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le sensazioni che descrive sono compatibili con aritmie per lo più banali, frequenti in pazienti come lei. per quanto riguarda la vita di tutti i giorni, la chiusura di un PFO non controindica un'attività anche intensa (ma è stata operata per via percutanea o con un intervento chirurgico classico ?).
Cordialità