Utente 281XXX
Salve. Da qualche anno soffro d'ansia. premetto che fumo circa 20 sigarette al giorno, e bevo circa un litro e mezzo di vino leggero al giorno anche fuori dai pasti. Nel passato la mia pressione era sempre ok, ma negli ultimi mesi quando la misuro, è sempre circa 140/100 e sta mattina l'avevo 150/107 per circa 90 bpm. Stamani, ho sentito ogni 5 minuti delle forti scosse che partivano dal petto alla testa, brevi, ed il battito dopo ogni scossa accelerato per qualche secondo. Le scosse mi capitano soprattutto da sdraiato, e raramente da seduto o in piedi. Nel momento della scossa mi si annebbia la vista per un secondo.. Poi ultimo mese ho dei giramenti di testa brevi, soprattutto da seduto. Non sono proprio giramenti, ma come se per un paio di secondi non riuscissi a stare dritto, come se stassi per cadere.. Pensa che è sempre collegato ad ansia oppure devo rifare ecg? L'ho fatto 2 anni fa ed era ok. Nei momenti di sforzo non avverto palpitazioni etc. Di solito tutto da rilassato. Ieri per una decina di minuti avevo 130 bpm, cosi da nulla, ma il cuore non batteva forte, come quando avevo attacchi d'ansia, batteva normale ma veloce.. Lo so che non dovrei fumare e bere. Un altra domanda, facendo uso di alcol, so che non dovrei prendere dei antidolorifici, ma nei ultimi giorni avverto a volte un fortissimo mal di dente, in caso non ce la facessi più, prendo paracetamolo 500 o ibuprofene 400? Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, gentile utente, lei pone domande alle quali ha già dato delle risposte.... non deve nè bere nè fumare o deve accettare di fare i conti con le conseguenze di queste pessime abitudini...I valori pressori che riporta non sono normali e possono anche giustificare i suoi disturbi, ma data la sua giovane età innanzitutto deve eliminare le cause. Monitorizza la pressione misurandola spesso e in condizioni di relax.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille, infatti mi aspettavo una risposta del genere eheh.. e per l'antidolorifico per favore?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se proprio ne ha necessità lo può assumere, ma non beva mi raccomando...
[#4] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio :)
[#5] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Dottore mi scusi se la disturbo ancora, solo un ultima domanda fuori questione...già che non mi ha molto tranquillizzato con i miei problemi, spero potrà tranquillizzarmi almeno con questo. Mia madre ha 56 anni, ed è cardiopatica cronica, aveva più scompensi cardiaci, aritmie e battiti veloci, non so i termini medici mi scusi. Sta mattina siccome le hanno trovato il tumore nell'utero, ha fatto un intervento della rimozione dell'utero (taglio dalla pancia) e durante l'operazione cerano dei problemi cardiaci ovviamente. Sono andato a trovarla in rianimazione, e l'ho trovata distrutta, non l'ho mai vista in quel stato, ma credo sia normale dopo anestesia e intervento. Guardando sul monitor ho visto che aveva la pressione abbastanza nella norma, intorno ai 120/90...lo so che 90 è altino di diastolica, ma di battiti ne aveva sempre intorno ai 180, e questo mi preoccupa molto. I 180 sono molto pericolosi? :(( mia madre (se serve saperlo) prende: Cardioaspirina, Lasix, Furosemide, Zestril, Coumadin, Kanrenol, Verapamil, e le gocce di Bromazepam. Lei è unica persona che ho rimasto... Devo essere molto preoccupato? Grazie mille e mi scusi il continuo disturbo.
[#6] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Per quanto riguarda lei può tranquillizzarsi solo se elimina le cause di potenziali patologie che conosce bene....
Per sua madre è estremamente difficile, da come ha posto la domanda, poterle rispondere..
cerchi di capire che noi forniamo consulenze a distanza, senza conoscere i pazienti e soprattutto senza poterli visitare o visionare i dati di indagini diagnostiche..e quindi non possiamo fornire diagnosi o indicare terapie...
Se sua madre ha un'aritmia che le fà battere il cuore a 180 bpm certo non è una situazione di assoluta tranquillità...è bene che lei chieda informazioni ai colleghi che la stanno seguendo perchè solo loro possono dare risposta alle sue domande...
saluti
[#7] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Il medico dell'rianimazione m'ha detto solo "è tornata alla sua normalità" invece 180 non è la sua normalità.. ci parlerò meglio. Grazie mille per la sua disponibilità e gentilezza. Saluti