Utente 281XXX
Buongiorno. Un mese fa, seguito a sintomi da artrite mi è stato diagnosticato un'infezione da Ureaplasma (l'artrite reattiva dovuta al batterio). Ho fatto 15gg di Bassado, eliminato il cortisone a metà terapia antibiotica e ho riscontrato netto miglioramento per quanto riguarda l'artrite e anche il fastidio alla faringe e tensione al collo. Ora , a 15gg della fine della terapia antibiotica devo fare il tampone vaginale di controllo. Il mio compagno ha iniziato soltanto ieri la terapia antibiotica ma abbiamo rispettato l'astinenza totale. Ho però iniziato ad avere di nuovo fastidio alla faringe e non è ancora del tutto scomparso il gonfiore alle articolazioni... per la gola è possibile che ci sia l'ureaplasma a dare fastidio? è possibile che mi sia ricontaggiata dal mio compagno? per le articolazioni: quanto tempo dopo la scomparsa del batterio scompaiono i sintomi di un'artrite reattiva? Grazie del Vostro aiuto.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'Ureaplasma urealyticum :oltre alla trasmissione per via sessuale ,l'infezione sembra associarsi anche a fattori che alterano l'ecoambiente vaginale.
Nell'uomo la colonizzazione è asintomatica.