Utente 281XXX
Salve, vi scrivo perchè da qualche giorno avverto fastidi ai testicoli, come se si muovessero continuamente. Devo aggiungere che soffro di ansia e che tendo a somatizzare in periodi di stress (come questo). Tre anni fa ho sostenuto una visita da un andrologo, per varicocele, che comunque ha effettuato in toto, essendo la mia prima visita. E oltre al varicocele non mi era stato diagnosticato altro. Poi ho subito un intervento di scleroembolizzazione bilaterale andato a buon fine. Nei 2 anni successivi ho effettuato molti controlli perchè la questione "testicoli" mi ha sempre preoccupato. Come del resto ho fatto una visita da un urologo perchè temevo la sopracitata "ipermobilità testicolare" con susseguente rischio di torsione. Anche il medico curante, con cui ho parlato più volte di questa cosa, mi ha sempre rassicurato dicendomi che non avevo tale patologia. Quello che mi premeva domandarvi è: E' possibile che l'ipermobilità insorga dopo 26 anni? Comunque seguo attività sessuale e sportiva regolare e non ho mai avuto episodi di risalita del testicolo o di dolore. La mia preoccupazione è questa sensazione di movimento. Può essere dovuto a qualche altra cosa? Tra l'altro ho eseguito un'ecografia testicolare dieci giorni fa che non ha riscontrato nulla.
Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il testicolo è appeso ad un funicolo, e fin qua è tutto a posto. Il quale funicoplo è rivestito da un muscolo a spirale, a cavatappi per intenderci, che in corso di ansia, stress, freddo, sforzo fisico si contrae tirando in alto i esticoli. Vista la negatività delle visite imputerei a questo il problema. Sempre utile comunque una tranquillizzazione dal vivo dal suo andrologo di riferimento.
[#2] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta esaudiente. Approffitterei della sua disponibilità per un'altra domanda se posso. Avendo già stabilito in passato che l'ipermobilità testicolare non ci fosse, è possibile che questa insorga in un momento successivo? Senza episodi di risalita in addome comunque non si parla di ipermobilità giusto? I miei fastidi sono dati principalmente da una sorta di leggeri spasmi che ho nella regione testicolare e delle cosce. Grazie ancora per l'attenzione.