Utente 307XXX
Gentilissimi dottori,

ho notato un calo del desiderio sessuale che mi comporta difficoltà a raggiungere l'erezione e a mantenerla nel tempo. A ciò si aggiunge poi una componente d'ansia perchè, nel momento in cui noto tali difficoltà, inizio a sudare e, ovviamente aggiungerei, perdo l'erezione. Tuttavia, il tutto nasce da una difficoltà iniziale. Il mio quadro clinico è il seguente:

recidiva di varicocele per la quale il mio medico prevede una sclerosante radiologica, ma prima vuole curarmi una prostatite infiammatoria (due spermioculture e un tampone uretrale negativi) ma situazione di ipertrofia prostatica evidente con bruciori urinari, senso di pesantezza. Per questo sto prendendo la Serenoa Repens. Può anch'essa influire sul calo del desiderio sessuale?

Al quadro clinico aggiungo l'analisi degli ormoni:

FSH 7,1 (1,8-17)
LH 8,3 (1,4-12,7)
ESTRADIOLO 17 BETA <18 (prepubere <20, uomo <50)
PROLATTINA 12,4 (2-13)
TESTOSTERONE 2,8 (2,7-10,9)

Chiedo il vostro parere su questi dati. In particolare ho un dato prepubere (ho 27 anni!!!), testosterone vicino al limite basso e prolattina vicino al limite alto.

Possono questi fattori (la prostatite e quelli ormonali), incidere sul calo del desiderio e sulle difficolà di erezione o è necessaria un'analisi vascolare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
mi sembra che alla base del suo problema sessuale ci sia una importante componente funzionale , psicologica ma non deve essere sottovalutata anche una attenta valutazione delle varie componenti organiche, soprattutto ormonali e vascolari. A questo punto bisogna consultare in diretta un esperto andrologo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

i suoi problemi dovrebbero essere affrontati da uno specialista, e nell'area Pisana non mancano, che valuti la sua prostatite ( è una diagnosi sicura ? ha fatto esami ecografici e colturali??) e la funzione erettile anche in funzione ai valori un po' bassi di testosterone che dovrebbero essere ricontrollati magari associando anche il Testosterone Libero
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Infine se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450. Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org