Utente 782XXX
Salve gentili Medici,

Vorrei porVi un quesito su un aspetto della mia pelle che mi riguarda da un pò di tempo e crea dei problemi:

intanto premetto che ho 30 anni e non sono certo piu' un adolescente... E che comunque durante il periodo della mia adolescenza non ho MAI sofferto di acne o derivazioni acneiche, se non qualche brufoletto sporadico che compariva sul viso o sulla schiena.

Ho un'alimentazione che definirei normale, in passato mangiavo parecchia cioccolata e qualche volta salumi o latticini. Ma tempo fa un mio conoscente mi ha riferito di aver letto che questi cibi possono contribuire alla fuoriuscita di brufoli e dunque ne ho interrotto la consumazione.

Devo dire (non so se è un caso oppure è vero) che quando non assumo questi cibi mi sembra di notare che escano meno brufoli in viso.

Vengo al quesito: oltre a voler sapere che cosa in definitiva e realmente fa venire i brufoli sul viso (premetto che da qualche mese mi lavo la faccia quotidianamente con il sapone di Aleppo che mi hanno detto essere un toccasana, ma non uso nessuna crema) premettendo che comunque in passato avevo un pò la pelle grassa, vorrei sapere le famose macchie rossastre o grigiastre che restano dopo che il brufolo è andato via, come si possono eliminare?

Ammetto che è la cosa che piu' mi dà fastidio perchè noto che alcune macchie lasciate dai brufoli permangono anche per mesi , se non anni , sul viso creando forme di inestetismi che non mi piacciono.

Premetto che a Gennaio probabilmente andrò da un dermatologo per avere un consulto diretto, ma ero curioso di sapere da voi gentili Medici, se ci sono dei prodotti non dico capaci di combattere l'insorgenza dei brufoli, ma almeno di eliminare queste fastidiose macchioline che rimangono sul viso quando i brufoli se ne sono andati.
O se invece l'unica alternativa è il peeling, come mi hanno detto?

Grazie
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
stante che quanto le hanno detto sull'alimentazione in rapporto all'eruzione delle pustole acneiche è una enorme bufala , direi che in realtà, il suo problema va valutato e gestito in maniera composita, con creme adatte ed una detersione adatta, anche se il sapone d'Aleppo ha una sua valenza. Infato lo consiglio spessso anche io ai miei pazienti.
Per le macchie post acneiche, poi, indubbiamente si possono valutare alcuni metodi, dal peeling o anche delle sedute laser.
Non le resta, però, per avere indicazioni più precise, che affidarsi al suo dermatologo in modo che abbia una idea più circostaziata su ciò che deve fare per la gestione del suoproblema


Saluti ed Auguri