Utente 183XXX
Salve a tutti ,sono un ragazzo di 21 anni.
Fin dall'età di 11 anni mi è stata diagnosticata un'allergia agli acari della polvere.
Due anni fa ho ripetuto le prove allergiche e mi è stata riscontrata un'allergia (sebbene di minima importanza) alle graminacee e all'ulivo,una cosa mortificante vivendo in un territorio estremamente pieno di ulivi.
Attualmente per la rinite utilizzo antistaminici orali e cortisonici nasali per decongestionare. Purtroppo durante l'inverno soffro di asma allergica quindi tratto anche questa con apposita terapia prescrittami dal mio allergologo.
Quest'ultimo mi ha consigliato di intraprendere apposita vaccinazione sublinguale di ultima generazione. Il problema è che ho un problema a respirare in particolar modo la notte.
Infatti ho la narice sx perennemente congestionata e faccio fatica a inspirare e al limite riesco a far entrare un filo di aria dalla narice sx,se sono raffreddato è proprio tappata. Per questo motivo ormai mi sveglio da anni e anni con la bocca aperta e mi ammalo cronicamente di mal di gola e raffeddore oltre ad avere sensazioni fastidiose di gola secca.
Volevo sapere a cosa puo' essere dovuta e qual'è lo specialista piu' indicato per la diagnosi e il trattamento di questi miei problemi.
Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
nel Suo caso appare opportuna anche una valutazione otorinolaringoiatrica, al fine di valutare la presenza di eventuali alterazioni delle strutture anatomiche nasali (es. deviazione del setto, ipetrofia dei turbinati, presenza di polipi) e di conseguenza prospettare le relative soluzioni (variazione dello schema terapeutico, intervento chirurgico).
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2010
Egregio dr Marchi la ringrazio per il suo intervento al mio quesito.
Colgo l'occasione per porle un'altra domanda.
Tutti questi esami possono essere fatti nell'ambito della stessa visita ORL?
La ringrazio


P.S il mio allergologo attualmente mi ha sconsigliato di intraprendere il vaccino in quanto se non risolvo prima il problema della narice congestionata non avrei alcun reale beneficio dal vaccino,perchè continuerei a respirare da una narice sola,anche lui come lei mi ha consigliato una visita orl.

[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Si tratta di un esame unico, la rinoscopia, che l'ORL esegue nel corso della visita. In pratica è un esame obiettivo delle cavità nasali, che può essere eseguita con l'ausilio di strumenti molto semplici oppure - più probabilmente, nel Suo caso, considerato il quesito clinico specifico - di un endoscopio (tubo flessibile recante una telecamera) di calibro molto piccolo (per ovvi motivi, con questa tecnica, l'esame può essere minimamente fastidioso).
Saluti,