Utente 582XXX
Sabato 9 luglio 2011 chiedevo il seguente consulto al quale ho avuto la risposta pure di seguito indicata.

Ho 56 anni, alto mt 1,70, peso 80 Kg, sono sedentario, dislipidemico da sempre e con una intolleranza ai carboidrati da circa 30 anni. Da circa tre anni con glicemia a digiuno 140( quindi diabetico). Da circa un anno assumo lodoz 5 per l'ipertensione e tachicardia + metformina da 500 mgX1 volta al dì, avendo come detto, sempre da circa tre anni, la glicemia a digiuno intorno a 140; assumo anche 1cpr di fulcrosupra al giorno. Con tutta la buona volontà non ho il tempo per fare un minimo di attività sportiva pure suggeritami
Alcuni giorni orsono ho eseguito gli esami del sangue ed è rislutato Colt tot 160, trigl 90, hdl 35, glicemia 133, emoglobina glicosilata : HBA1 9,6( Val nn 4,8-7,8)- HBA1C 7.3 ( val n 4.4-6.4); Omocisteina 18 (Val norm fino a 12); i valori degli altri esami(epatici, renali) nella norma;-microalbuminuria nelle urine 7,4( norm fino a 30).Il mio medico mi ha aggiunto una 1/2 cpr di metformina la sera, visto che al precedente controllo l'emoglobina glicata era 6,3( valori di laboratorio fino a 5,7); non è stato preso in considerazione il fatto che l'omocisteina nel 2008 era 14 e agli ultimi esami 18 ( valori norm fino a 12).
Tanto detto gradirei informazioni in merito e suggerimenti sul da farsi.
RISPOSTA
Lei e' un paziente troppo giovane per rinunciare ai benefici dell' attivita' fisica. Ne va della sua salute, e quindi deve trovare il tempo per camminare, almeno un'ora al giorno.
Il controllo glicemico attuale non e' certo soddisfacente (emoglobina glicata elevata). Dato che lei ha inoltre la omocisteina elevata dovrebbe assumere quotidinamente un dosaggio di folina.
Do per scontato che lei non sia un fumatore.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
Purtroppo non ho preso in giusta considerazione il suggerimento di camminare almeno un ora al giorno-
Ho però assunto da subito una cpr di folina al giorno.
Ieri ho ripetuto l'esame dell'omocisteina ma sebbene abbia assunto la folina per oltre un anno il valore è risultato di poco inferiore rispetto a quello rilevato un anno fa 18,6 ( dato precedente 20,6). A tal proposito evidenzio che allorquando non assumevo farmaci ( fulcrosupra,metformina lodoz) il valore dell' omocisteina era entro i valori di normalità ( intorno a 8)-
Aggiungo che agli ultimi accertamente cardiologici, rispetto all'anno passato è stata rilevata: 1) una lieve ipertrofia parietale sul VS di normali dimensioni; 2) Ecocolordoppler TSA Modesto ispessimento intimale.
Tanto detto vorrei delle indicazioni sul da farsi sia con riferimento al diabete, sia con riferimento all'omocisteina e sia con riferimento all'apparato cardiovascolare.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Il consiglio che le aveva dato il dott. Cecchini di camminare almeno un'ora al giorno era corretto: un' attività aerobica serve sia per prevenire la progressione del diabete, sia per l'ipertensione che per una generale prevenzione cardiovascolare.
Se non riesce a organizzarsi un'ora al giorno, può anche optare per 3-4 ore nel fine settimana. A chi ama il ballo (o almeno non lo detesta) suggerisco il liscio: attività aerobica ottima, facile da fare in qualsiasi periodo dell'anno, non noiosa...
Quanto all'omocisteinemia, può essere che lei abbia una predisposizione genetica (una variante del gene MTHFR) e l'alterazione metabolica forse potrebbe essere responsabile di qualche interferenza farmacologica (ma scrivo da casa e non posso verificare al momento le interazioni). Se fosse così, potrebbe essere indicato un controllo anche ai consanguinei. Il valore di 18 comunque non è altissimo; oltre alla folina fa anche una dieta ricca di verdure a foglia (lattuga, indivia ecc)?
[#2] dopo  


dal 2016
Grazie per la cortese e celere risposta. La mia alimentazione è varia e comprenden anche verdure a foglia; il problema è che mi piace mangiare molto pane e pasta.
Vorrei chiedere se la terapia con il farmaco per il diabete è appropriata oppure andrebbe integrata.
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Mi spiace, sono cardiologa e quindi non mi azzardo a interferire con le terapie per il diabete. Posso solo dire che il pane integrale, meglio il pane di segala, avendo un basso indice glicemico (cioè, aumentando la glicemia non subito appena mangiato ma gradualmente nelle ore successive) è preferibile a quello bianco. E che è meglio abbondare con le verdure a foglia, ricche di acido folico. Ma lei non ha una dieta prescritta da un centro diabetologico?
[#4] dopo  


dal 2016
Per completezza, aggiungo che oltre all'omocisteina ho eseguito anche:
emocromo-col-trigl-hdl col-cpk-cratinina got-gpt-ggt pcr :tutto nella norma
Glicemia :147
Hba!c:51
Hba1c: 6,8
Rispetto al passato a due ore dopo un pasto leggerissimo: Glic 120; dopo pasto normale con 2 bicchieri di vino 160/170; pasto abbondante con mezzo litro di vino fino a 350.
Assumo da un anno metformina 500 pranzo e cena.
Il dosaggio della metformina è insufficiente?
Va aggiunto altro farmaco?
Vorrei conoscere anche il punto di vista del diabetologo