Utente 282XXX
Salve, sono un ragazzo di 15 anni. Da un pò di mesi avverto un fastidio sotto il glande, inizialmente il dolore era poco poi con il tempo è aumentato... Questo dolore proviene da una specie di ''pallina" sottocutanea.. la pelle è molto dura in quella parte.Io sono circonciso..anche se comunque la pelle riesce ugualmente a coprirmi la parte superiore del glande , il prob
lema è che avevo della pelle che copriva pure la parte del glande a contatto con il frenulo, adesso questa pelle si è ristretta e si è formato quel rialzamento che oggi si è espsnso un pò di più. Toccando il pene provo dolore in quella zona, cercando di portare giù la pelle provo un dolore atroce specialmente se il pene è eretto.Non ho però nessuna perdita di sangue solo quel tratto di pelle si è indurito.Cosa potrebbe essere ? È grave o passerà ? Posso pure mandarvi delle foto, ho seriamente paura. Grazie in anticipo.
Ps: il dolore a volte passa poi se mi masturbo ritorna.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,nessuna foto può esplicitare una diagnosi corretta,come è quella posta da un medico reale che avrà il privilegio di visitarLa,cui la rimando.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la "pallina" quaklsiasi cosa possa essere non può essere motivo di dolore a livello del glande.
Se le è possibile ne parli con il suo medico che le potrà dare i consigli o consigliarle una consulenza specialistica per cercare di capire i motivi del fastidio
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle informazioni già ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, come spesso ripeto da questo sito e vista la sua giovanissima età, approfitti di questo "disturbo-malessere", per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia dopo naturalmente averne parlato con i suoi genitori, se presenti, e con il suo medico di famiglia.

Impari dalle sue compagne che la circondano che sicuramente, alla sua età, molte già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
 Staff Medicitalia.it
44% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Gentile utente
non è possibile fornire consulti ad utenti minorenni, inoltre l'età espressa nella sua richiesta non coincide con quella visibile nella scheda da cui scrive.
Se è minorenne, la invitiamo a cancellare il suo account, diversamente la preghiamo di non utilizzare account di familiari o parenti già iscritti regolarmente a questo sito.

Cordiali saluti
staff@medicitalia.it