Utente 635XXX
Buongiorno,
ho 35 anni e dopo circa 10 mesi alla ricerca di una gravidanza, mi sono sottoposto ad uno (unico) spermiogramma dai risultati catastrofici:
tutti i valori risultano non valutabili in quanto gli spermatozoi sono "rari e poco mobili( 3 p.c.o.)"
Giorni di astinenza 3;
Volume 4,0 ml;
Leucociti <1;
Globuli rossi Assenti;
ph 8,4
Agglutinazioni Assenti
Fruttosio 5,0 mg/ml
Acido Citrico 7,4
Zinco 12

Disperato, mi sono immediamtamente rivolto ad un andrologo che mi ha diagnosticato(ecodoppler) una varicocele bilaterale 2/3 grado a dx e 3 grado a sx. Nel frattempo sono in attesa di effettaure esami ormonali e alla prostata, ma la piccola nota positiva che "mi piace" vedere è l'esistenza di quei "pochi elementi" che sono ben diversi da "nessun elemento". (Mi sto solo illudendo?)
Consapevole del quadro molto "particolare" e delle esigue analisi fin qui condotte, mi chiedo: la varicocele da sola potrebbe essere la causa ? Ridurre la varicocele potrebbe migliorare la qualità dello sperma al punto da poter sperare in una gravidanza (anche assistita)?
grazie a chi vorra' aiutarmi a capire qualcosa di un problema che fino a 5gg. fa neanche sapevo esistesse e che oggi rappresenta il centro dei miei pensieri.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,prima di chedere delucidazioni in senso prognostico,aspetti le conclusioni diagnostiche relative agli accertamenti diagnostici programmati dal Suo andrologo.Il varicocele Può,fino a prova contraria,essere considerato correo nel quadro di grave oligospermia presentato.Personalmente consiglierei uno studio genetico che va sempre eseguito nei casi di grave deficit spermatogenetico ,anche in previsione di un possibile ricorso alla fecondazione assistita.Comunque,in presenza di spermatozoi.é sempre possibile una gravidanza (anche spontanea...).Ci aggiorni,se ritiene.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la scoperta di un varicocele sinistro (se vuole vada su minforma a leggere qualcosa di più)può associarsi alla scoperta di avere una alterata produzione di spermatozoi tanto da impedire il conseguimento di una gravidanza. In queste circostanze diventa opportuno consultare uno specialista che possa confermare il dato del liquido seminale e possa escludere eventuali ( sempre possibili) ALTRE CAUSE DI TALE SITUAZIONE.
Se ci si convince che il varicocele possa essere la causa fondamentale delle alterazioni seminali va deciso se abbia o meno senso procedere alla correzione chirurgica della alterazione vascolare (il varicocele) Questo dipende dalla realtà del soggetto, da quella della partner, dalle intenzioni rispetto a scelte assolutamente naturali o no,...... tutti fattori da analizzare assieme allo specialista.
Cari saluti
[#3] dopo  
Utente 635XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la veloce risposta. Vi terro' informati sullo sviluppo del caso.
[#4] dopo  
Utente 635XXX

Iscritto dal 2008
Salve, ho ritirato un secondo spermiogramma effettuato, per mia irrazionale volontà, dopo "soli" 8 giorni il primo prelievo. I risultati sono diversi:
Volume 3,8 ml
Leucociti <1 M/ml
Globuli rossi Assenti
pH 8,5
Agglutinazioni presenti
Fluidificazione Completa
Fruttosio 4,3
Acido citrico 2,3
Zinco 9
Conteggio totale 63,80 milioni
Concentrazione /mL 16,8
Concentrazione Cellule mobili 0,4 milioni/ml
Percentuale cellule mobili 2,4 %
Concentrazione forme mobili progress. n.v.
percentuale forme mobili progress n.v.
velocità media <1
forme morf. normali n.v.

Chiaramente i valori sono ancora bassi, ma almeno ci sono.
Sono veramente sbalordito per la differenza tra i due esami, lo stesso biologo non se lo spiega ed ha voluto rassicurazioni che entrambi i prelievi fossero stati "regolari".
Mi sento da un lato rinfrancato, dall'altro spiazzato. Come è possibile? Noto che lo zinco risulta baso come pure l'acido citrico, cosa stando ad indicare?
ps:Sono attesa anche degli esami "ormonali" dopodicchè tornero' dall'andrologo.

[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,per noi addetti ai lavori i risultati dei Suoi esami non sono sbalorditivi ma rappresntano una variabile che necessariamente va correlata al quadro obiettivo ed alle indagini strumentali ed ematiche che portano ad una diagnosi e prognosi corrette.Segua le indicazioni del Suo andrologo di riferimento e,se ritiene,ci tenga informati in merito agli sviluppi.Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 635XXX

Iscritto dal 2008
Mi chiedo come voglia dire che le "forme progressive mobili" e soprattutto le "forme morfologicamente normali" sono "NON VALUTABILI".
Comincio a dubitare della bontà dello spermiogramma. Cosa ne pensate?
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Rivolga la Sue perplessità all'andrologo di riferimento.Cordialità
[#8] dopo  
Utente 635XXX

Iscritto dal 2008
Gentle dottore Izzo, se sottopongo qui le mie perplessità è per ricevere pareri da altri medici ed al tempo stesso per divulgare questo tipo di "perplessità". Trovo molto utile questo forum, che utilizzo principalmente per leggere di persone con problemi "simili" al mio, questo mi permette di avere un'idea più chiara della mia patologia, di capirla e di essere parte attiva nel processo di diagnosi e di eventuale cura. Allo stesso modo il mio caso potrebbe essere di aiuto, oltre che al sottoscritto, anche ad altri ad accrescere la conoscenza di un argomento così poco noto. Saluti.
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...Le ho già scritto che la valutazione dei numeri e percentuali non può prescindere dalla valutazione del quadro obiettivo del maschio e della coppia.Nel Suo caso il problema é prognostico :é utile operare il varicocele?A "naso",non potendoLa visitare,ritengo di sì ma Le chiederei la determinazione ematica di FSH,LH,Testosterone,17 beta estradiolo.Di più non Le posso dire.Cordialità.
[#10] dopo  
Utente 635XXX

Iscritto dal 2008
Nel ringraziarla per la risposta, le sottopongo gli esami ritirati ieri:
FSH 5,0
LH 7,2
17-BETA ESTRADIOLO 8,3
Prolattina 16,8
Testosterone 5,32
DHT-DIIDROTESTOSTERONE 40,0
[#11] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,

i valori , anche molto variabili, dei suoi due esami non sono una evenienza del tutto "assurda" in andrologia. L'eiaculazione è un processo "dinamico" influenzato da molti fattori che possono influenzare la emissione dei fluidi prostatici, vescicoalri, epididimari e quindi portare a valori talora discordanti. Questo è il motivo per cui tutti gli specialisti "seri" chiedono di valutare almeno un paio di esami seminali prima di esprimere giudizi sulla fertilità di un maschio.
In certi esami vengono spesso aggiunti valori tipo fruttosio, zinco, acido citrico..... valori che hanno importanza quasi solo di ricerca scientifica o di interpretazione di situazioni del tutto particolari.
A mio personale parere sono valori quasi sempre del tutto "inutili" se non richiesti specificamente dallo specialista e che spesso vengono aggiunti solo per dare un tono di "scientificità" ad un esame di laboratorio e magari per giustificarne il costo
cari saluti
[#12] dopo  
Utente 635XXX

Iscritto dal 2008
Aggiornamento.
Ho effettuato un terzo spermiogramma i cui valori sono i seguenti:

Numero spermatozoi 8 milioni/ml con presenza corpi gelatinosi

motilità totale 50%
rapido progressivo 5%
lento progressivo 30%
in situ 15%
immobili 50%

motilità dopo 2 ore 45%
rapido progressivo 0%
lento progressivo 30%
in situ 15%
immobili 50%

leucociti 2,6 milioni/ml
cellule germinali rare
agglutinazioni assenti

morfologia (Kruger)
forme normali 2%
anomalia test 28%
anomalia coda 0
anomalia amorfe 70%

conclusioni: oligoastenospermia moderata, teratospermia severa






[#13] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...se fa la media tra i due esami precedenti,ottiene,per quanto attine al numero x ml.,il quadro attuale,anche se,credo,abbia cambiato nuovamente laboratorio...Che dice il Suo andrologo di riferimento (se esiste...) ?Cordialità.
[#14] dopo  
Utente 635XXX

Iscritto dal 2008
Ho appena ascoltato il parere del mio andrologo che propone di operare il varicocele. Per quanto riguarda l'esame è stato condotto presso altro laboratorio perchè i due precedenti, con prelievo effettuato a 8 gg. di distanza presso lo stesso laboratorio, non davano molto affidamento.
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
prima di prendere una decisione chirurgica , rifarei una seconda valutazione del liquido seminale nello stesso laboratorio , l'ultimo che mi sembra il più attendibile. Sicuramente il suo andrologo lo avrà informato dei miglioramenti, dopo un intervento di correzione di un varicocele, che si possono ottenere partendo dai valori indicati nell'ultimo esame che ci ha inviato.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com