Utente 282XXX
Buonasera, da poco più di un anno io e la mia compagnia cerchiamo di avere un bambino senza successo, perciò alcuni giorni fa mi sono sottoposto all'esame in oggetto. Purtroppo questo è l'esito:

Periodo di astinenza: 4 giorni
Campione mantenuto a bagnomaria termostatico a 37 gradi C
Colore: b.grigiastro
aspetto: opalescente
volume (ml) : 4.6
viscosità: normale
pH: 8,2
coagulazione: assente
fluidificazione: non valutabile

Esame elaborato secondo le raccomandazioni W.H.O.2010
conteggio in camera di Makler (200 x)
concentrazione per ml 1.000.000 concentrazione totale 4.600.000

Mot. 1^ora: PR 25.0 - NP 25.0 - PR+NP 50,0 immobili 50.0
Mot. 2^ora: PR 20.0 - NP 20.0 - PR+NP 40,0 immobili 60.0 moto rettilineo 20.0 ir. variabile 20.0 moto circolare 0.0
Mot. 3^ora: PR. 0.0 - NP 33.3 - PR+NP 33,3 immobili 66.7

Esame morfologico
normali 3.9 - atipici: anomalia testa 54.5 , anomalia coda 11.9, anomalia tratto intermedio 10.9, residuo citoplasmatico 18.8
Spermatozoi vitali (%) 54

Cellule germinali
spermatociti 12.5
scd spermatidi 87,5
concentrazione cellule germinali per ml 80.000

Concentrazione cellule della serie bianca <(=) 1.000.000
Dati finali:
eritrociti assenti, cellule prostatiche assenti, cellule epiteliali diverse, muco assente, corpi sferoidali diversi, cellule vescicolari assenti, batteri assenti, cristalli assenti.

Commenti:
Mancata formazione del coagulo, ph>8. Normoposia. Criptozoospermia. Astenozoospermia. Teratozoospermia.

Alla luce di questo pessimo risultato posso sperare ancora di avere un bimbo? Che strada dovrò intraprendere?
Ringrazio già da ora di cuore per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentt.mo utente

si tratta di una oligoastenoteratozoospermia che andrebbe rivalutata attraverso un altro esame da eseguirsi dopo una settimana e comunque entro tre masi dal primo esame, come consigliato dal WHO 2010. Inoltre sarebbe necessaria una visita andrologica per valutare se esistono patologie in grado di alterare la sua fertilità. Ne parli eventualmente anche al suo medico che conoscendo il territorio la inviera dal professionista competente.

UN CORDIALE SALUTO
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Maretti, se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html .

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
Vi ringrazio molto per le vostre risposte. Aggiungo che in quest'ultimo anno la mia compagna ha avuto un aborto spontaneo nei primissimi giorni. Ciò significa che, nonostante l'esito di questo spermiogramma, una volta la fecondazione sia avvenuta o sbaglio?
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Così sembrerebbe, ma questo non significa procedere come consigliato.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, e questo le spiega ulteriormente la relativa "complessità" attraverso cui un ovocita viene fertilizzato.
[#6] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
Grazie ancora, quanto prima procederò come da voi consigliatomi.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, fatto il tutto, poi ci riaggiorni.

Ancora cordiali saluti.
[#8] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
bene, aspettiamo i futuri sviluppi
[#9] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
Salve,
dopo alcuni mesi mi ritrovo qua in cerca di un Vostro parere. Mi sono sottoposto a diversi controlli che di seguito elencherò. Alla luce dei risultati cosa consigliate di fare? Desideriamo davvero tanto un figlio.
1.
Ho eseguito un secondo spermiogramma (rif. WHO 2001) in una differente struttura con i seguenti risultati:
ASTINENZA: 4 giorni / ASPETTO: limpido / VOLUME: 8,0 ml /FLUIDIFICAZIONE: completa / PH: 8.0

CONCENTRAZIONE SPERMATOZOI: 800.000/ml
TOTALE SPERMATOZOI PER EIACULATO: 6.400.000

MOTILITA' A 60' : A+B = 41.0%
A) Progressiva rapida 21.0%
B) Progressiva lenta 20.0%
C) In situ 11.5%
D)Assente 47.5%

MORFOLOGIA Forme normali= 24.5 %
anomalie della testa 41.5%
anomalie del collo 13.2%
anomalie della coda 18.9%
anomalie del citoplasma 1.9%

2.
Mi sono sottoposto ad una visita andrologica.
E.O.: pene normoconformato. Testicoli in sede ipotrofici, normoorientati, deferenti palpabili per tutto il percorso intrascrotale, sospetto varicocele sinistro.
E.R.: prostata di volume normale forma conservata, superficie regolare, consistenza parenchimatosa, limiti netti, non dolorabile alla digito pressione.

3.
Ecotomografia scrotale + ecocolor doppler.
Volume destro: 7,6cc
Volume sinistro: 6,9 cc
Niente da segnalare a carico del funicolo spermatico di destra, dove non si segnalano ectasie vascolari; negativo il color-doppler per reflussi a carico del funicolo. A carico del funicolo spermatico di sinistra, si segnalano diverse ectasie venose, del calibro di alcuni mm, che sotto la manovra di Valsala incrementano il loro diametro. All'eco-doppler si evidenziano segni reflussivi nei vasi di campionamento, come si rileva nelle condizioni di varicocele.

4.
Esami ormonali.
TSH 2.16 (valori riferimento 0.35 – 4.94)
FSH 3.02 (valori riferimento 0.95 – 11.95)
LH 4.85 (valori riferimento 1.5 – 9.3)
Testosterone totale 6.54 (valori riferimento 1.42 – 9.23)
E_2 29.0 (valori riferimento 11.0 – 44.0)

5.
Studio genetico
Cariotipo: 46, XY cariotipo maschile normale
Analisi del gene CFTR : il paziente non è risultato portatore di alcuna delle mutazioni analizzate
Microdelezioni cromosoma Y: L'analisi delle regioni AZF del cromosoma Y ha permesso di escludere le delezioni negli intervalli considerati.

Grazie tante per l'attenzione.
[#10] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Dipende da quanti anni ha sua moglie e comunque personalmente interverrei sul varicocele sn e quindi controllerei l'evoluzione del suo liquido seminale a tre mesi di distanza con la possibilità di integrare con una terapia medica.

Cordiali saluti
[#11] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
Mia moglie ha 30 anni, si è sottoposta a diversi accertamenti e non presenta alcun problema dal punto di vista della fertilità. Il nostro dubbio, considerando la mia situazione, è che comunque con l'intervento di varicocele il liquido seminale possa non migliorare poi così tanto da risolvere la situazione, con conseguente "perdita di tempo" e morale che ne risentirebbe ancor di più.
La ringrazio per l'attenzione.
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

questo è un consiglio ed una scelta strategica terapeutica che solo con il suo andrologo di fiducia ed in diretta può correttamente prendere.

Noi, da questa postazione, poco altro le possiamo dire.

Ancora un cordiale saluto.
[#13] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
concordo pienamente con il collega dr. Beretta, il nostro è un consiglio mentre sarà lei con lo specialista a scegliere la terapia più opportuna.

Cordialità