Utente 278XXX
Buonasera, dopo un rapporto con la compagana, ho notato una slabbratura della pelle alla base del pene. La causa è stata una masturbazione troppo forte da parte sua, all'inizio dopo aver avvertito un bruciociore e notato delle leggere strisce rosse (come impercettibili feritine) alla base dell'asta ho in seguito, dopo poche ore, notato un rigonfiamento della parte su cui la pelle si era "strappata" la quale successivamente è andata gonfiandosi formando una vescichina rossa che perdeva leggermente siero. La cosa mi pare comunque superficiale, proprio una questione di "pelle tirata troppo" per dirla alla buona. Ho lavato la parte semplicemente con acqua e sapone.
Devo applcare qualcosa, e in caso potrebbero rimanere dei segni?
grazie per la cortese risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
direi che se è una abrasione suopereficiale una passata di disinfettante a base acquosa, due tre volte al guiorno, è più che sufficiente. Peraltro difficile che queste cose accadano all' asta del pene, più frequente il prepuzio. Nel qual caso serve specialistaò.
[#2] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Salve, si direi che è abbastanza superficiale, non è la prima volta che mi accade in quel punto, sembra che la pelle li sia più delicata e/o sottile. Sul fatto del come, beh, posso dirle che è stato un movimento a scatto, tipo strattone repentino che ha stressato la parte, come la classica sbucciatura quando la pelle viene tirata per intenderci.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
magari si faccia vedere dal medico di base per scupolo. Ma scrupolo, scrupolo.
[#4] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Bene, riscrivo come ringraziamento per l'attenzione, buon lavoro dottore