Utente 150XXX
Buongiorno dottori,
è da circa una settimana che ho uno strano fastidio allo sterno nella zona sinistra
Sento una vibrazione continua, come se qualcosa mi grattasse dentro, una serie di battiti rapidissimi, il tutto dura qualche secondo con intervalli irregolari anche per tutta la giornata, dipende anche dalle posizioni in cui sono. Questa sensazione fastidiosa (assolutamente non dolorosa) si localizza in un preciso punto, ma poi alle volte si estende al pettorale.
Non riesco ad identificare bene la zona se è sopra lo sterno o sotto, direi più superficiale. Ma non riesco a capire se è dovuto a una tensione e/o affaticamento muscolare o se è dovuto al cuore o alla circolazione, o ai polmoni (perché mi sembra come se avessi bollicine d’aria che scoppiano dentro).
Mi chiedo ad esempio se per assurdo potrebbe essere fibrillazione atriale
Ho provato, una volta giunto il sintomo, a mettermi una mano nella carotide per vedere se c'era relazione tra il battito e la vibrazione, ma le due cose non sembrano collegate: il battito aveva il suo ritmo e la"vibrazione" un altro.
L'unica cosa di cui soffro è un leggero reflusso dovuto a una piccola ernia iatale.
Non so se questo può incidere.
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che lei abbia notevoli problemi di ansia.
Una persona che a 26 anni perde tempo a " sentirsi la carotide" e a spulciare internet per supporre di fare diagnosi di fibrillazione atriale penso che non abbia bisogno di un cardiologo, ma di uno psicologo o psichiatra
Glielo dico per il suo interesse
Arrivederci
Cecchini